Amareggiato Borghi «Eravamo soli, non si poteva fare di più»

GROSSETO – «È stato un risultato straordinario anche perché lo abbiamo raggiunto da soli, contro tutti, insieme a tanti amici». È il commento di Paolo Borghi al risultato che esce dalle urne di queste primarie del centrosinistra.

Borghi fa i complimenti a Lorenzo Mascagni «A lui il compito di guidare il centrosinistra» e sottolinea «In questo risultato sono stati decisivi i voti di certi ambienti vicino alla Curia. Da domani mi prendo un giorno di riflessione e poi deciderò cosa fare. Lo scarto è stato comunque ridotto».

Poi torna sul fatto che il partito si sarebbe schierato con Mascagni «Negli schieramenti il segretario regionale e quello provinciale appoggiavano l’altro candidato. Non si poteva fare di più». Commenta amareggiato.

Questi i voti presi dai due candidati:  Lorenzo Mascagni 3576 voti, Paolo Borghi 2931. In termini percentuali 55% per Mascagni e 45% per Borghi.

Commenti