Quantcast

Premio Scriabin: tre pianisti si contendono il prestigioso primo posto

Più informazioni su

GROSSETO – Domenica 28 febbraio alle 17.00 si conclude l’entusiasmante settimana del Premio internazionale pianistico Scriabin organizzato dall’associazione musicale Scriabin in collaborazione con il Comune di Grosseto, la Fondazione Grosseto Cultura, la Fondazione Rotariana Carlo Berliri Zoppi, il Rotary Club Grosseto, con il contributo di Banca della Maremma, Dolci e Biscotti Corsini, Lions Club Grosseto Host, Bluthner Foundation, Semar.

Ecco i nomi dei tre finalisti: Feodor Amirov 34 anni dalla Russia, Herrero Morales 20 anni dalla Spagna e Aidan Mikdan (nella foto), sì proprio il più giovane tra i partecipanti, l’olandese di appena 14 anni. C’è grande emozione e trepidazione tra i ragazzi e tra la giuria che dovrà cimentarsi in un compito difficilissimo: scegliere il migliore tra i tre e premiarlo con un premio da 6.000 euro. I brani su cui i pianisti si confronteranno sono il concerto opera 11 di Chopin, il concerto 1 di Liszt e il concerto opera 58 di Beethoven.

Ricordiamo che il concerto con i tre finalisti che si svolgerà domenica 28 febbraio alle 17.00 al Teatro degli industri con l’Orchestra Sinfonica Città di Grosseto diretta da Massimo Merone, davanti alla giuria composta da Albert Mamriev dalla Russia, Marco Sollini dall’Italia, Saya Sangidorj dalla Mongolia, Sun Hwa Park dalla Corea, Yuri Bogdanov dalla Russia, Marco Vincenzi dall’Italia, Tan Jin dalla Cina e Pierre Van Der Westhuizen dal Sud Africa. Presiede Antonio Di Cristofano.

Per il concerto i biglietti sono già in prevendita al negozio Expert di Bartolucci in via dei Mille al costo di 13 euro; 10 per i soci della Fondazione Grosseto Cultura e 5 per gli under 18. I biglietti saranno acquistabili anche domenica 28 a partire dalle 16.00 direttamente al botteghino dei teatro degli Industri.

Più informazioni su

Commenti