Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borghi e Mascagni: prima uscita insieme. Ecco il primo confronto

GROSSETO – Prima uscita pubblica insieme per i due candidati Pd alle primarie del centrosinistra, Paolo Borghi e Lorenzo Mascagni. L’occasione è la conferenza stampa a margine dell’assemblea provinciale del partito. Alla presenza di Dario Parrini, segretario regionale, i due candidati si sono presentati per la prima volta in modo ufficiale.

Il percorso delle primarie infatti è ormai avviato. Con il regolamento approvato in extremis giovedì scorso, il motore della competizione si è finalmente acceso. Adesso si apre la fase del confronto. Sarà leale e rispettoso, come  anche oggi hanno tenuto a sottolineare sia Borghi che Mascagni. Un confronto sui programmi e sui progetti con l’obiettivo di vincere «tutti insieme» le elezioni di giugno.

Il primo ad intervenire è stato Borghi. «Le primarie serviranno a legittimare la persona giusta, quella che è più gradita ai nostri elettori e a tutti quelli che parteciperanno al voto. È importante che un minuto dopo la chiusura dei seggi si faccia subito sintesi e si sostenga il candidato vincitore per confermare il centrosinistra al governo della città. In questi anni abbiamo ben lavorato, ce lo dice anche il sondaggio commissionato dal Pd; adesso c’è bisogno di fissare nuovi obiettivi sui temi della sicurezza, del lavoro e dello sviluppo della città».

Anche per Mascagni le primarie saranno una grande occasione di confronto. «Mi piace quello che è accaduto nel partito in questi ultimi giorni: dopo la discussione abbiamo trovate le coordinate giuste. Adesso abbiamo la responsabilità di dimostrare la capacità di governare e di saper unire la città. Dobbiamo dare priorità al lavoro e allo sviluppo, ma anche alla sicurezza ricordando che non avremo una città sicura senza una città solidale. Per questo dovremmo coinvolgere il maggior numero di cittadini nel governo della città».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.