Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Progetto legno” gli studenti ripuliscono la spiaggia dai tronchi dell’alluvione fotogallery

Più informazioni su

MARINA DI GROSSETO – I cittadini di Marina si uniscono tutti insieme per aiutare e per far vivere il paese. Dopo il grido di allarme lanciato nella scorsa settimana per la paura della chiusura della Scuola Secondaria di 1^ Grado “Giovanni Fattori”, a causa delle scarse presenze di alunni, stamani è partito il “Progetto legno”.

Il “Progetto legno”, consiste nel riciclaggio dei detriti di legno portati sulle spiagge di Marina di Grosseto dall’alluvione dello scorsa estate, quando a fine agosto oltre 5000 tonnellate di legname si riversarono sul nostro litorale, cambiando letteralmente il paesaggio delle nostre spiagge, naturalmente già state rimosse a suo tempo.

Il riutilizzo del legname, sarà finalizzato a creare dei semplici oggetti che saranno assemblati e colorati dai bambini delle scuole elementari e medie di Marina, per poi essere venduti dagli stessi ragazzi, presso un mercatino che verrà promosso appositamente per lo scopo, nel periodo molto probabilmente di Pasqua dal Centro commerciale naturale (CCN) di Marina di Grosseto, per finanziare futuri progetti scolastici.

Gli scopi del progetto sono sia didattici, per sviluppare la creatività e l’espressività, ma anche aggregativi, perché i bambini si ritroveranno tutti insieme, con anche i genitori che vorranno partecipare, per la raccolta dei legni in spiaggia.

“Le nostre scuole non vengono considerate e viene detto che le insegnanti non sono valide – commenta Anna Maria Brillo del CCN – ora ci siamo stufati, noi abbiamo studenti molti bravi e seguiti. Questa storia però che a Marina le scuole non sono all’altezza della situazione ci ha veramente preoccupato. Rischiamo un impoverimento del paese stesso, facendo di conseguenza rimanere Marina isolata. Quindi vogliamo partire proprio da qui, per cercare prima di tutto di aiutare la scuola, e poi per aiutare il paese”.

“Ci auspichiamo che il buon esito del progetto contribuisca ad invogliare i genitori ad iscrivere i propri figli nel plesso della località – commentano i cittadini di Marina – plesso, che si adopera a realizzare importanti progetti attuali e futuri di importanza valenza sociale e di aggregazione”.

Presente alla manifestazione oltre ad Andrea Porzio, comandante della delegazione di spiaggia di Marina di Grosseto della Guardia Costiera, anche Giovanna Stellini, assessore del comune di Grosseto all’Istruzione, che si dice soddisfatta del progetto: “Una frazione importante, una volontà collettiva ed un dinamismo molto valido da parte della scuola. Sicuramente un bellissimo e divertente progetto, che vuole raccontare soprattutto un territorio, come si può fare scuola a Marina e di come sia importante il luogo in cui si trova. Questo vuol dire che deve crescere nei numeri e nei progetti. Noi ci crediamo molto sia come istituzioni, ma anche come tutta la collettività che è presente stamani in spiaggia con noi”.

Il reperimento del materiale, è avvenuto davanti al “Cavallino”, dove tutti i bambini delle scuole elementari e medie, con i genitori che hanno partecipato al progetto, si sono riversati lungo la spiaggia accompagnanti anche dai docenti, per la raccolta dei legni. Da oggi in poi, proseguirà il taglio della legna e poi l’assemblaggio delle piccole opere create dai bambini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.