Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tre comuni e un protocollo: nuove politiche per la costa del mare

FOLLONICA – Tre comuni per un unico intento: sviluppare le politiche della costa e del mare del golfo di Follonica. A “benedire” la firma posta sul protocollo d’intesa posta dai comuni di Follonica, Piombino e Scarlino, è stato il sottosegretario all’ambiente Silvia Velo: «Uno strumento utile per la gestione unitaria dei problemi relativi alla fascia costiera – precisa -. Erosione, tutela della biodiversità delle specie marine e sviluppo delle attività legate a mare sono la chiave per diventare leader dell’economia del mare nel nostro Paese. Ci tenevo molto ad esserci oggi, perché in questo tavolo del golfo ci sono degli obiettivi comuni con strategie che possono portare vantaggi all’intera costa».

Il tavolo è coordinato dal Comune di Follonica, tra gli obiettivi primari del protocollo d’intesa emerge la promozione dei progetti didattici, la valorizzazione e la salvaguardia della biodiversità marina, il coordinamento delle politiche territoriali marittime, la tutela dell’erosione, l’organizzazione degli eventi culturali, un monitoraggio sul golfo e la formazione di operatori economici del settore.

«Tutela dell’ambiente in primis, ma anche sviluppo del territorio attraverso il turismo – spiega il sindaco di Follonica Andrea Benini -. Il protocollo d’intesa darà maggiore senso di responsabilità. Il golfo è l’ambiente naturale per unire tre comuni in un percorso amministrativo condiviso».

«Mi auguro che il protocollo d’intesa abbia da subito gambe – aggiunge il sindaco di Scarlino Marcello Stella -. C’è bisogno di un dialogo tra aree industriali per uno sviluppo diversificato. Tutte le opportunità devono essere colte, attraverso possibilità di fare progetti comuni».

«E’ un protocollo che in poche pagine dice tutto, perché contiene visione nuova del territorio, della costa, del mare – conclude Massimo Giuliani, primo cittadino di Piombino -. Con questo strumento diamo un occhio all’oggi gettando lo sguardo sul domani, perché le politiche della costa saranno viste in maniera sinergica».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.