Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vivarelli Colonna, inizio con il “profumo di vittoria”: «Siamo già primi con il 39%» fotogallery

GROSSETO – Antonfrancesco Vivarelli Colonna apre la sua campagna elettorale e snocciola subito i primi dati di un sondaggio realizzato proprio in questi giorni. «Siamo già primi al 39% – dice il candidato del centrodestra – e siamo davanti al Pd al 34% e al Movimento 5 Stelle al 19%».

L’entusiasmo nella sala della Fondazione Il Sole, dove Vivarelli Colonna ha scelto di lanciare ufficialmente la sua candidatura e di presentarsi alla città, era comunque già palpabile prima di annunciare i numeri positivi del sondaggio. Sala stracolma con tanto di attesa all’esterno e tanta gente insieme ai big del centrodestra. Iniziativa in grande stile insomma per il candidato che, come più volte è stato sottolineato durante la mattinata, ha riunito intorno ad un progetto concreto le forze tradizionali del centrodestra e un’anima civica di cui proprio lui è espressione.

Ad aprire la “convention” di Vivarelli Colonna sono Gianni Iapichino, suo amico d’infanzia e noto al grande pubblico come sportivo e preparatore atletico della campionessa mondiale Fiona May, e Flavia Cutini, giovane professionista che ha da subito sposato il suo progetto. Sono loro due ad introdurlo di fronte alla “sua” gente.

«Sento profumo di vittoria – ha detto Vivarelli Colonna – e sono convinto che possiamo farcela. Abbiamo il giusto entusiasmo e la coesione per vincere. La nostra è una coalizione unita e variegata fatta di tanti individualismi che insieme danno una valore aggiunto importante».

Antonfrancesco Vivarelli Colonna presentazione candiatura

(nella foto da sinistra: Fabrizio Rossi, Andrea Di Meglio, Roberta Saccani, Antonfracesco Vivarelli Colonna, Antonella Argiolas, Sandro Marrini, Fausto Turbanti)

La sua coalizione è formata da sei liste: Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d’Italia, M.A.T., Lista Uniti per una Maremma Migliore, Lista Vivarelli Colonna Sindaco.

«Ho scelto di entrare in politica per amore – ha aggiunto – perché io amo Grosseto e la Maremma. È qui che sono arrivato da neonato ed è qui che sono nato una seconda volta. Amo questa terra e per questo voglio impegnarmi per farla crescere. Non faccio politica per interessi, anzi a fare il sindaco ci rimetto anche».

È schietto, Vivarelli Colonna, diretto e molto sicuro, poco politico in questo senso. Lo ripete spesso che è un imprenditore. In testa ha il sogno di «portare Grosseto al centro della Toscana».

«Come è avvenuto per la battaglia sull’Imu agricola – ha spiegato Vivarelli Colonna che l’ha combattuta da presidente di Confagricoltura – partita da Grosseto diventata poi una vittoria di tutto il Paese, voglio che questa città sia la prima anche in altri ambiti»-

Del programma, al quale la coalizione sta lavorando con 13 tavoli e 210 persone, fa solo qualche accenno. «Al primo posto metteremo il lavoro e stiamo già studiando come il Comune potrà aiutare imprese e imprenditori ad investire». Poi accenna anche altri temi: il turismo, la lotta al degrado, l’attenzione al sociale e la valorizzazione del centro storico. «Lanceremo anche una “card del commercio” che consentirà di avere dei vantaggi nei parcheggi, nei musei e nei cinema per chi acquista in centro». Progetti e idee che saranno poi presentate nei prossimi mesi quando la coalizione potrebbe anche allargarsi: «siamo aperti anche ad altri contributi» ripete un paio di volte Vivarelli Colonna.

Per adesso ci sono il candidato, la squadra e uno slogan per correre: Viva Grosseto. In più anche il dato concreto del sondaggio. Un 39% che proietta Vivarelli Colonna, almeno in questo momento, come il candidato da battere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.