Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Senese, incubo per chi viaggia: slitta al 31 marzo la riapertura della galleria

Il sindaco Alessandra Biondi scrive ad Anas 

CIVITELLA PAGANICO – Slitta al 31 marzo la fine dei lavori nella galleria di Casal di Pari. La data del 29 febbraio non sarà rispettata. Il sindaco di Civitella Paganico Alessandra Biondi è preoccupata e scrive ad Anas, alla Regione e al Governo.

“La Grosseto-Siena è una via di collegamento importantissima per le attività economiche del nostro territorio, per questo pretendiamo una previsione attendibile sui tempi di riapertura della strada – dichiara il sindaco di Civitella Paganico Alessandra Biondi – Anas ha inviato una comunicazione ufficiale con la nuova data alla Regione, mentre non è stato avvertito il Comune nella persona del sindaco, se non attraverso l’assessore regionale”.

Il sindaco marca questa disattenzione: “Non si tratta di una mera formalità – continua Alessandra Biondi – ma di rispetto e delicatezza nei confronti dei cittadini di un comune che è, prima di tutto, una delle principali porte di accesso alla Maremma. Nei mesi scorsi abbiamo sostenuto tutto il peso e il disagio della chiusura della Grosseto Siena e continueremo ancora a sostenerlo per altri due mesi”.

“L’aspetto grave – aggiunge il sindaco Alessandra Biondi – è che affronteremo la Pasqua che cade il 27 marzo, con la galleria ancora chiusa e questo comporterà danni al turismo e, più in generale, alle attività economiche. Il peso di traffico dovuto al prevedibile aumento di flusso durante il ponte pasquale, creerà grosse difficoltà sulle strade secondarie. Ho quindi deciso di scrivere una lettera ad Anas chiedendo di anticipare di qualche giorno la fine dei lavori per non arrivare a Pasqua in queste condizioni critiche. E ho scritto alla Regione Toscana e al Governo affinchè intervengano su Anas con decisione. Sto seguendo personalmente i lavori. Quello che pretendiamo da Anas è un’informazione puntuale e costante sullo stato di avanzamento, perché sapere in anticipo, e da fonte ufficiale, se ci sono dei ritardi ci consente di studiare e mettere in campo delle azioni per ridurre il disagio alla comunità locale e agli automobilisti che per motivi di studio o di lavoro percorrono quotidianamente le nostre strade. Ci auguriamo che Anas tenga in considerazione questa richiesta e non si vada incontro ad ulteriori ritardi e slittamenti. Sarebbe un vero dramma arrivare alle porte della stagione estiva con la galleria di Casal di Pari chiusa al traffico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.