Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Forza Italia dà battaglia sulla riforma: a Grosseto il convegno sulla sanità

GROSSETO – “Le conseguenze della riforma sanitaria in Maremma” è il tema del convegno organizzato da Forza Italia che si terrà a Grosseto, nella sala consiliare del palazzo comunale in piazza Duomo, sabato 30 gennaio alle 11. E’ previsto l’intervento di Stefano Mugnai (presidente del gruppo consiliare regionale toscano e coordinatore regionale di Forza Italia), Sandro Marrini (coordinatore provinciale di Forza Italia) e Luca Agresti (del gruppo consiliare di Forza Italia al Comune di Grosseto); ci sarà anche Antonfrancesco Vivarelli Colonna, candidato del centrodestra alla carica di sindaco del Comune di Grosseto.

L’invito a partecipare è rivolto a tutti i cittadini: sarà un’occasione per discutere delle conseguenze che porterà in Maremma la riforma sanitaria varata dal centrosinistra in Regione, che prevede tra l’altro l’accorpamento delle aziende sanitarie locali in sole tre aziende, una per ogni area vasta. La provincia di Grosseto rientra nell’area vasta Toscana Sud (con Siena e Arezzo) e questo potrebbe aggravare le già evidenti carenze che i cittadini sono costretti a sopportare da parte delle strutture sanitarie maremmane, da Grosseto a Orbetello, oltre che metterne in pericolo il futuro. Una riforma che il centrodestra ha tentato in ogni modo di combattere.

L’iniziativa è organizzata dal gruppo consiliare in Consiglio regionale, dal gruppo consiliare del Comune di Grosseto e dal coordinamento provinciale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.