Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Differenziata: anche a Monterotondo arriva il “porta a porta”

il Sindaco “un’evoluzione importante per le politiche di recupero e riciclo dei rifiuti urbani”

MONTEROTONDO MARITTIMO – Raccolta differenziata “porta a porta” anche a Monterotondo Marittimo. La decisione è stata presa e a comunicarlo è il sindaco Giacomo Termine che commenta positivamente i passi avanti fatti dal comune nella gestione più sostenibile dei rifiuti.

“A Monterotondo Marittimo le scelte di tutela ambientale fanno un passo in avanti. Dopo anni in cui si sono accumulate incertezze e ritardi e poche idee sulle politiche ambientali nell’ambito dei rifiuti,  oggi affermiamo, con orgoglio, che la raccolta differenziata porta a porta sarà presto una realtà che coinvolgerà il nostro Comune”.

“L’operazione del porta a porta è un progetto strategico molto importante per il nostro territorio, che chiuderà un altro anello del sistema di “valorizzazione” dei rifiuti urbani. Incrementando la raccolta differenziata sempre meno rifiuti saranno destinati in discariche o in inceneritori e avviati al riciclo”.

“Adesso è necessario, per dare forza al sistema dei rifiuti della nostra area e completare un ciclo virtuoso, che si avvii una seria riflessione sull’assetto impiantistico dell’ambito ottimale a cui apparteniamo, affinché venga imboccato davvero il percorso verso l’economia circolare di gestione dei rifiuti, su cui anche l’Unione Europea si è recentemente espressa”.

“Occorre perciò individuare rapidamente i punti di criticità dell’attuale sistema per reimpostare con decisione un nuovo percorso, che rettifichi gli errori passati e sia in grado di accelerare le fasi del recupero e del riciclo. Le evoluzioni tecnologiche del settore consentono oggi nuove avanzate soluzioni. Ogni territorio omogeneo può disporre, dunque, di una capacità di smaltimento dei rifiuti prodotti adeguata alle aspettative degli amministratori e dei cittadini, nel pieno rispetto del principio di prossimità, autosufficienza e del  principio di chi inquina paga”.

“Il passaggio al porta a porta imporrà anche un salto di qualità del senso civico della popolazione, a cui verrà chiesto di seguire le metodologie di raccolta che questo sistema prevede. Non appena concorderemo il periodo per l’attivazione del servizio con SEI saranno programmate assemblee pubbliche per sensibilizzare la cittadinanza sulle pratiche da seguire”.

“Monterotondo Marittimo va avanti nella sua caratterizzazione di Comune green: energia pulita per riscaldamento a basso costo e politiche virtuose sui rifiuti.  La qualità e le motivazioni del vivere in questo territorio saranno così ulteriormente ampliate e confermate dalle nostre azioni concrete di tutela ambientale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.