Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rugby: progetto ambizioso del Golfo Scarlino. Realizzare un campo regolamentare

SCARLINO – Novità in arrivo per il Golfo Rugby Scarlino. La società sportiva, fondata nel 2010, è in continua crescita e parla di un nuovo progetto ambizioso, un campo da rugby regolamentare e idoneo per tutte le categorie. Nella provincia di Grosseto sarebbe la prima struttura con tali requisiti.

La società ha in mente la realizzazione di una struttura completamente nuova e trova porte aperte anche dalla Federazione Italiana Rugby che appoggia la crescita del movimento sportivo che negli ultimi anni ha raggiunto numeri importanti in Toscana. Luigi Oretti, presidente della società scarlinese, spiega che «abbiamo già parlato con i responsabili della federazione, trovando un clima molto propizio».

«La federazione metterebbe a disposizione un investimento di 90 mila euro a fondo perduto se la gestione della struttura, per i 15 anni successivi, viene affidata alla nostra società sportiva. Per questo, com’è ovvio, abbiamo bussato alle porte del comune di Scarlino, che periodicamente definisce l’assegnazione della struttura sportiva, attualmente gestita dalla società calcistica La Disperata – aggiunge il presidente -. Dai primi incontri con politici e tecnici del comune di Scarlino emerge la ferma volontà di collaborare e appoggiare l’iniziativa (ricordiamo che l’operazione non incide di un euro sulle casse del Comune) e ci auguriamo che siano rimosse e superate le ovvie difficoltà di carattere burocratico e logistico che possono minarne il buon esito. E’ stata presa in considerazione anche l’ipotesi di poter utilizzare un altro spazio per la costruzione del campo».

Per il momento i giocatori si allenano al campo B degli impianti sportivi “Beppe Poli” di Scarlino Scalo, in convivenza e collaborazione con la squadra calcistica, ma gli spazi cominciano a diventare stretti. «I nostri tesserati ammontano ormai a quasi un centinaio di ragazzi di tutta la zona – spiega Oretti -. Siamo in continua crescita e dobbiamo pensare al futuro della società e degli atleti. Fra tre anni i ragazzi della U16 passeranno in formazioni di squadre senior, vorremmo dare loro la possibilità di giocare con la maglia del Golfo Rugby Scarlino, ma per questo ci serve un campo regolamentare».

Non solo mancano le misure da poter ospitare gli incontri delle categorie superiori, ma anche gli spazi degli allenamenti delle diverse squadre, a tal punto che la categoria under 16 ad oggi si deve allenare in un impianto di Follonica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.