Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Bella la fotografia, bravi gli interpreti”: torna il corso di critica cinematografica

GROSSETO – Dopo il successo delle edizioni precedenti, torna “Bella la fotografia, bravi gli interpreti!”, il corso di critica cinematografica promosso per il quarto anno da Fondazione Grosseto Cultura in collaborazione con Clorofilla film festival e Maremma Network che vedrà Mario Sesti – direttore del Premio Monicelli e tra i curatori del Festival di Roma – approfondire alcuni temi legati all’analisi dei film. Il corso viene riproposto a Grosseto al Museo di Storia Naturale (strada Corsini, 5), in quattro incontri a partire da venerdì 5 febbraio dalle 16.00 alle 19.30, a cadenza settimanale.

Ogni film che si rispetti scrive se stesso su di noi rendendoci un po’ diversi da quello che eravamo prima di entrare in una sala: il critico è colui che trascrive questa traccia residua del film per condividerla con chiunque.  Questi incontri vedranno i partecipanti al lavoro per capire come si legge ciò che tutti conosciamo bene (il piacere dei film) e come si racconta in una recensione: il cinema come movimento del corpo (occhi, orecchie, pelle) e della mente che diventa scrittura. Queste ‘lezioni’ saranno forme di allenamento, esercizio e crescita di un’attitudine, quella degli spettatori, che nessuno ha mai avuto bisogno di imparare. Le recensioni saranno lette, analizzate e commentate pubblicamente, le lezioni saranno costituite di proiezioni di sequenze e commento, i partecipanti non avranno bisogno di alcun titolo, condizione anagrafica o scolare per partecipare.

Anche quest’anno, come è successo nella scorsa edizione con Valeria Golino (un incontro/conversazione con gli allievi che è entrato a far parte di un libro, Che cosa è il cinema, edito da Donzelli), ci sarà un incontro con un regista: Daniele Luchetti. Il corso di quest’anno – facendo tesoro del percorso di formazione e “palestra” di critica degli anni precedenti – intende sperimentare un lavoro di interpretazione dell’opera di un autore con testi di lettura, analisi e bozze di saggi intorno a più film dello stesso regista. Al termine del corso lo stesso Luchetti incontrerà gli allievi e leggerà i testi prodotti sul suo cinema. Nei venerdì di febbraio e marzo (19, 26 febbraio, 4, 11 marzo) in cui non ci sarà lezione sono previste delle proiezioni didattiche di approfondimento.

COSTI: il corso è gratuito per i soci di Fondazione Grosseto Cultura (tessera associativa: 50 euro Tessera plus; 30 euro Tessera ordinaria; 10 euro per gli under 30). Per i non associati alla Fondazione Grosseto Cultura il corso costa 60 euro. 15 euro è il costo della singola lezione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.