Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ladro picchia poliziotto fuori servizio e minaccia di morte la moglie e la figlia dell’agente

Più informazioni su

GROSSETO – Pugni e calci contro un poliziotto, e poi minacce alla sua famiglia. Non è stato facile per un agente fuori servizio riuscire a fermare un ladro che ieri mattina aveva rubato una telecamera al centro commerciale Aurelia Antica.

L’uomo era stato visto da un poliziotto fuori servizio estrarre, in maniera sospetta, un oggetto da sotto la giacca, e poi nasconderlo di nuovo. L’agente, che era al centro commerciale con la moglie e la figlia piccola, ha seguito l’uomo e una volta entrato dentro un negozio di abbigliamento si è qualificato chiedendo di vedere cosa avesse sotto la giacca.

Per tutta risposta l’uomo, un tunisino di 39 anni, ha iniziato a indicare la moglie del poliziotto e la figlia di pochi mesi minacciandole di morte, e ha iniziato a spintonare l’agente. Il poliziotto ha invitato l’uomo ad uscire dal centro commerciale, e una volta fuori il ladro ha ripreso a insultare il poliziotto, per poi cercare di fuggire. Riacchiappato lo straniero ha reagito con vilenza, prendendo a calci e pugni l’uomo che cercava di fermarlo, poi ha strappato dalle mani di una donna un carrello della spesa e lo ha scagliato contro l’agente.

Il ladro ha tentato la fuga a piedi, con alle calcagna il poliziotto che nel frattempo aveva chiamato il 113 chiedendo il supporto di una volante. I colleghi lo hanno intercettato all’altezza del Casalone e arrestato. Quando è stato fermato è stato trovato in poessesso di una telecamera poi risultata rubata, ma non aveva con sé documenti. A carico del ladro i reati di rapina impropria, minaccia, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. Il poliziotto ha riportato traumi multipli anche importanti.

Dagli esami delle impronte digitali è risultato che aveva numerosi alias e che era stato espulso dall’Italia nel 2011 con un provvedimento del Prefetto di Napoli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.