Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lavoro ed economia nella Toscana del sud: ne parlano il ministro Martina e il presidente Rossi

Più informazioni su

FOLLONICA – “Circolo virtuoso – opportunità e sviluppo possibile nel sud della Toscana”, è il titolo del convegno organizzato da Irpet – Istituto Regionale Programmazione Economica della Toscana e da Regione Toscana, con il patrocinio del Comune di Follonica. All’incontro, che si svolgerà lunedì 18 gennaio, alle ore 14.30, al teatro fonderia Leopolda (area ex Ilva- Follonica), parteciperanno il presidente della Regione Enrico Rossi e il ministro Maurizio Martina.

La giornata si incentrerà sulla situazione economica della Toscana del sud, attraverso l’analisi dei sistemi locali del lavoro e delle principali variabili macroeconomiche che ha subito, in modo significativo, le conseguenze della crisi recessiva, tanto che i sistemi locali, già dal 2008, hanno registrato cadute superiori alla media regionale, con un PIL procapite il 15% inferiore a quello del resto della Regione.

La causa può essere ricercata nella modesta apertura verso l’estero, tanto che, a fronte di un volume di export che nel resto della Toscana, supera i 10 mila euro per abitante, nel sud supera di poco i 3200 euro. Questa è la conseguenza più evidente della modesta presenza industriale, peraltro fortemente concentrata nel settore alimentare e con sporadiche ed importanti presenze in alcuni settori dell’industria pesante (dalla chimica alla siderurgia).

La manifattura del sud della Toscana occupa solo 31 unità di lavoro per ogni 1000 abitanti, contro le 76 del resto della regione. La distanza è solo parzialmente recuperata dalla forte vocazione agricola, che ha tuttavia una debole presenza sui mercati internazionali.

Questa debolezza del sistema produttivo si manifesta con una particolare gravità sul fronte occupazionale: i tassi di occupazione di tutti i sistemi locali del sud Toscana sono decisamente inferiori alla media regionale, tanto che se volessimo raggiungere tale livello occorrerebbero oltre 16 mila posti di lavoro a tempo pieno da creare nei prossimi anni.

«La giornata – affermano gli organizzatori – offrirà spunti significativi per comprendere dove si potrebbero creare questi nuovi posti di lavoro, pensando soprattutto al rafforzamento del manifatturiero, con un occhio particolarmente attento all’agroalimentare. Tuttavia, sebbene sia evidente che attorno a questa presenza possano giocarsi alcune delle prospettive di sviluppo dell’area, risulta altrettanto evidente che tutto questo non possa bastare senza sviluppare altre iniziative imprenditoriali che, pur potendo contare sulle forze locali, dovrebbero fare affidamento anche sulla capacità di attrarre nuovi investimenti ed attività. Affinché tutto questo accada, occorre che il sistema sia dotato di alcuni elementi basilari della competitività e della attrattività del territorio, tra cui la dotazione infrastrutturale, senza la quale è difficile poter immaginare una reale e significativa capacità di sviluppo».

«Sarà una giornata densa di sollecitazioni – dice il sindaco Andrea Benini – durante la quale auspichiamo che verranno alla luce nuove strategie e modelli di sviluppo in grado di cogliere opportunità, contando su una realtà imprenditoriale attenta e pronta a nuovi stimoli e nuove possibilità. Anche la parte pubblica dovrà essere in grado di rispondere alle sollecitazioni economiche, soprattutto per sostenere l’imprenditorialità, locale e non, stimolando l’attrazione di questo nostro territorio, ricco di risorse naturali, umane e culturali, fattori diversi che comunque determinano un Sistema locale e la sua ripresa».

Per la partecipazione al convegno, è richiesta la registrazione su www.irpet.it

Programma

Dopo i saluti del sindaco di Follonica Andrea Benini e del presidente della Provincia Emilio Bonifazi, ad introdurre i lavori sarà il Direttore Irpet. Stefano Casini Benvenuti.

A seguire, i seguenti interventi :

– TERRIORIO: CATEGORIE E SINDACATI – Andrea Fabianelli – Confindustria Toscana Sud; Riccardo Breda – CNA (CCIAA); Enrico Rabazzi – CIA Grosseto; Maurizio Parrini – Federalberghi

– PROGETTI DI SVILUPPO: LE IMPRESE – Fulvio Azzi – Aferpi; Luigi Mansi – Nuova Solmine; Augusto Orsini – Golf Club Argentario; Francesco Pacini – Huntsman Tioxide; Enzo Rossi – Conserve Italia; Federico Vecchioni – Bonifiche Ferraresi.

Moderatore Cesare Peruzzi – “TOSCANA 24” Gruppo SOLE 24 ORE

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.