Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il tesoro di Giannutri: per l’area archeologica in arrivo 470 mila euro dal ministero dell’Ambiente

Videosorveglianza della Villa Romana, adeguamento e messa in sicurezza della viabilità e dei siti lungo i percorsi delle visite e maggiori servizi per i visitatori: questi gli interventi principali previsti dal progetto finanziato dal Ministero dell’Ambiente

Più informazioni su

ROMA – “Il Ministero dell’Ambiente ha finanziato, con 470.000 €, il progetto valorizzazione dell’area archeologica dell’Isola di Giannutri”.

Lo rende noto il Sottosegretario all’Ambiente, Silvia Velo.

“Si tratta – precisa Velo – di un progetto presentato in seguito alla stipula di un protocollo d’intesa tra l’Ente Parco e la Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali della Regione Toscana per la valorizzazione e per la promozione di un ruolo più attivo della Aree protette attraverso un modello di sviluppo sostenibile che sia in grado di conciliare le esigenze di tutela e conservazione degli habitat, con quelle sviluppo di attività economiche ecocompatibili.

Tra gli interventi principali previsti dal progetto ci sono l’adeguamento e la messa in sicurezza delle strutture e dei siti lungo il percorso di visita dell’area, la costituzione di un punto di aggregazione ad uso delle iniziative e la realizzazione di un impianto elettrico con sistemi ecocompatibili come i pannelli fotovoltaici.

Saranno realizzati, inoltre, dei servizi igienici pubblici in prossimità dell’area archeologica dato che attualmente, sull’Isola di Giannutri, i soli servizi esistenti sono quelli degli esercizi presenti al centro del paese.

Infine, oltre a una serie di interventi di sistemazione della viabilità principale e della sentieristica esistente, sarà realizzato un impianto di videosorveglianza della Villa Romana di Giannutri per favorire il controllo del sito archeologico e per prevenire possibili intrusioni o atti vandalici.

E’ senza dubbio – continua Silvia Velo – un’iniziativa che punta a promuovere e a valorizzare un’area dallo straordinario valore culturale e ambientale, nonché un grande investimento locale per lo sviluppo sostenibile e per la tutela della biodiversità dell’isola di Giannutri.

Senza dimenticare – conclude il Sottosegretario Velo – che si tratta di un progetto che ha suscitato grande attesa sul territorio e in particolare tra i cittadini e gli operatori turistici”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.