Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Per il 2016 il Comune punta su sociale, turismo e sviluppo sostenibile

Il sindaco Limatola delinea le priorità per il nuovo anno, partendo da alcuni risultati raggiunti nel 2015

Più informazioni su

ROCCASTRADA – Mantenimento della coesione sociale, sviluppo sostenibile del territorio con attenzione al rilancio economico e alla riqualificazione urbana, promozione turistica e crescita della sensibilità ambientale attraverso una migliore gestione dei rifiuti. Sono queste, in sintesi, le priorità per il 2016 del Comune di Roccastrada, che guarda al futuro forte anche di alcuni risultati raggiunti in questi settori nell’anno appena concluso.

Servizi e welfare generativo, nel 2015. “Il 2015 non è stato un anno facile per gli enti locali – afferma il sindaco di Roccastrada, Francesco Limatola –  ma abbiamo voluto mantenere i servizi rivolti ai cittadini senza rivedere tasse e imposte comunali e riducendo, dove possibile, la pressione fiscale. Il pagamento di tributi comunali ha contato anche su esenzioni e riduzioni a fronte di interventi di pubblica utilità, come nel caso del ‘baratto amministrativo, degli incentivi per l’adozione di cani dal canile comunale e del progetto di ‘cittadinanza attiva. Abbiamo iniziato, così, a introdurre un welfare generativo, dove le risorse destinate al sociale non sono più una spesa per l’ente locale e generano benefici per la comunità. Questo permette di aiutare chi è in difficoltà migliorando, al tempo stesso, la vivibilità e la qualità degli spazi pubblici”.

Sociale e opere pubbliche, nel 2015. “Il 2015 – aggiunge Limatola – ha confermato anche l’importanza del nostro tessuto associativo, attivo sia nel capoluogo che nelle frazioni e collaboratore fondamentale per mantenere la coesione sociale e promuovere l’arricchimento culturale della comunità. Sul piano delle opere pubbliche, il 2015 ha avviato un piano triennale teso a garantire maggiore vivibilità nei nostri centri urbani, attraverso riqualificazione urbanistica, decoro urbano, manutenzione stradale e potenziamento dell’illuminazione pubblica. Continueremo a lavorare in questa direzione e a dare concretezza a interventi attesi dalla comunità e a progetti avviati da tempo, a partire dal risanamento e consolidamento della frana del Chiusone, per cui stiamo cercando risorse per il quarto e ultimo lotto”.

2016 fra sociale e sviluppo del territorio. “L’anno che si è appena aperto – dice ancora Limatola – ci vedrà impegnati nel mantenimento della coesione sociale sul nostro territorio, puntando su servizi essenziali e collaborando con soggetti già consolidati, come il Coeso Società della salute, per strutturare nuove opportunità. Sul fronte delle opere pubbliche, investiremo in edilizia scolastica, riqualificazione urbana e manutenzione delle strade e del verde pubblico, al fine di garantire servizi, maggiore vivibilità e decoro urbano ai nostri cittadini. Inoltre, porteremo avanti il percorso di revisione degli strumenti urbanistici già avviato con la redazione del nuovo piano operativo, ex regolamento urbanistico. L’obiettivo è dotare Roccastrada entro un anno di nuovi strumenti urbanistici dove le ‘parole d’ordine’ saranno tutela, partecipazione, semplificazione e sviluppo sostenibile del territorio, recuperando e valorizzando il patrimonio edilizio esistente”.

Altre priorità per il 2016: promozione turistica e gestione dei rifiuti. “I prossimi mesi – continua Limatola – ci vedranno impegnati anche su altre priorità, a partire da promozione turistica e migliore gestione dei rifiuti. Per la prima, vogliamo valorizzare i punti di forza del nostro territorio sotto il profilo paesaggistico, storico ed enogastronomico, incentivando un crescente turismo sportivo e cogliendo le opportunità legate al Parco nazionale tecnologico e archeologico delle Colline metallifere grossetane, fresco di riconoscimento internazionale con l’inserimento fra gli Unesco global geoparks, i Geoparchi mondiali Unesco. Sulla seconda, rafforzeremo gli incentivi per la raccolta differenziata e introdurremo il progetto di ‘porta a porta’ entro il mese di giugno a Roccastrada, Sticciano e Ribolla, per poi estenderlo anche alle altre frazioni. Sviluppo economico e gestioni associate saranno altri due ambiti che ci coinvolgeranno, tutelando la comunità e i suoi bisogni”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.