Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Erosione costiera, la lista Patto per il Futuro: «Il Comune agisca per tempo»

Più informazioni su

ORBETELLO – Dopo il report presentato da Ivan Poccia, candidato nella lista Patto per il Futuro, che fotografava lo stato delle spiagge orbetellane, e che sollecitava gli Enti preposti ad onorare l’impegno sottoscritto ed approvato in Regione, la lista capeggiata da Andrea Casamenti chiede all’amministrazione comunale come mai quell’accordo non sia stato rispettato e come mai a tutt’oggi non è previsto alcun intervento nei tratti di Fertilia di Talamone e Ansedonia se non uno studio di fattibilità, quando dal report fotografico è evidente l’emergenza che sta colpendo i nostri operatori turistici.

«A tal proposito, nell’accordo si evidenziava l’emergenza dell’intervento tanto che la Regione, la Provincia e il Comune si impegnavano, ognuno per la propria parte di competenza a fornire i nominativi del gruppo di lavoro, a presentare il progetto esecutivo entro la fine del 2015 ed iniziare i lavori entro il primo di aprile – dicono -. Ovviamente questi tempi non verranno rispettati; eppure la Provincia di Grosseto titolare dell’intervento aveva a disposizione le somme per avviare la progettazione di concerto con il Comune di Orbetello».

«Il sindaco ha dichiarato sulla stampa che è compito della Regione, in realtà le competenze sono provinciali, alla Regione spetta lo stanziamento dei fondi e al Comune il rilascio delle autorizzazioni, ma non ha fatto minimamente cenno all’accordo in essere che pure prevedeva un importante stanziamento di circa un milione di euro; pertanto vogliamo sapere, ma soprattutto gli operatori vogliono sapere, se quell’accordo verrà rispettato e cosa si sta facendo per i tratti di Fertilia e Ansedonia anche perché nell’accordo si parla solo di Giannella e Campo Regio. Se con le prossime mareggiate le strutture verranno irrimediabilmente danneggiate come faranno ad affrontare la stagione estiva? – concludono -. Ci auguriamo che il Comune per una volta agisca in anticipo e non aspetti l’emergenza come troppe spesso è accaduto durante questa legislatura».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.