Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Con l’Abio la Befana in ospedale arriva in Harley Davidson

Più informazioni su

GROSSETO – Questa mattina la Befana ha stupito tutti all’ospedale Misericordia: è arrivata a cavallo di una magnifica Harley Davidson. Così un nutrito gruppo di Befane-motocicliste, gli harleysti del Granducato Bikers di Grosseto, al fianco dei volontari ABIO, hanno fatto visita al reparto di pediatria e del pronto soccorso pediatrico portando calze e doni ai piccoli ricoverati.

“Apriamo il 2016 con questo momento festoso” dice Cristina Cardarelli, presidente dell’Associazione per il Bambino In Ospedale di Grosseto “e vogliamo ringraziare ancora una volta Vittorio Conte e i suoi amici harleysti per l’affetto e l’apprezzamento che hanno sempre dimostrato nei confronti di ABIO e del suo operato”.

È ormai un sodalizio, infatti, quello fra i Granducato Bikers e ABIO Grosseto “A Natale 2014 hanno organizzato una prima cena per raccogliere fondi a nostro favore” racconta orgogliosa la Cardarelli “a Pasqua hanno distribuito uova di cioccolata ai bimbi in pediatria e ci hanno devoluto un’ulteriore offerta, a maggio sono stati ospiti del nostro gazebo alla Festa dello Sport UISP e a fine agosto, in occasione di un motoraduno a Manciano, hanno vinto una coppa che hanno voluto dedicare ad ABIO”.

Insomma, gli harleysti del Granducato Bikers non mancano occasione di manifestare la loro stima e il loro affetto nei confronti dell’Associazione per il Bambino In Ospedale, ed è così, che oggi, anche la Befana dell’ABIO è arrivata in ospedale a cavallo di una rombante Harley portando gli auguri ai bambini e ragazzi ricoverati, alle loro famiglie e a tutto il personale medico e infermieristico dei reparti pediatrici del Misericordia.

Anche in questi giorni di feste i volontari ABIO si sono avvicendati nelle salette gioco, cercando di coprire il più possibile i turni, così da portare qualche ora di svago e serenità ai piccoli degenti. “Non potevamo chiudere le festività in modo migliore” conclude entusiasta Cristina Cardarelli “la passione, il calore e l’affettuosa presenza di questi nostri amici harleysti ci emozionano ogni volta e ci abbracciano dandoci energia e forza per affrontare la nostra attività di volontari nel nuovo anno appena iniziato”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.