Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Al tavolo del centrosinistra: ecco la nuova coalizione. Chi è dentro e chi è fuori

GROSSETO – Il 2015 si era chiuso mercoledì scorso con la presentazione di Paolo Borghi, pronto a correre le primarie del centrosinistra come uno dei candidati del Partito democratico. Il 2016 invece inizia nel segno della coalizione e delle alleanze. Ferma restando la scelta di andare a primarie di coalizione per individuare il candidato sindaco, Pd e alleati lavorano anche allo schieramento.

Per lunedì prossimo, 4 gennaio, è infatti fissato il primo incontro dell’anno del “nuovo” centrosinistra. In via Svizzera, in casa del Pd, è convocata la riunione di tutti i rappresentanti di quello che sarà il nuovo schieramento che vede come partito di maggioranza relativa proprio i “dem”.

Da quello che si apprende da alcuni indiscrezioni al tavolo di lunedì si sederanno insieme a Pd, Psi, Udc, Centro democratico e alle altre forze civiche che fanno parte dell’attuale maggioranza (quella che in consiglio comunale sta sostenendo il sindaco Emilio Bonifazi) anche due new entry. Si tratta di due realtà civiche: una è “Gente di Grosseto” che fa riferimento a Leonardo Culicchi (presente anche alla recente presentazione di Paolo Borghi) e “Fare Grosseto” che tra i suoi rappresentanti vede Amedeo Gabbrielli.

Da tempo si parla infatti di un’apertura di Pd e centrosinistra alle realtà nate dalla società civile e di incontri e confronti ce ne sono stati già molti. Di fatto però quello di lunedì è un passaggio ulteriore e potrebbe già sancire una alleanza in vista delle amministrative. Per il momento rimangono fuori da questo centrosinistra le altre civiche, quelle che si erano definite il quarto polo: sono Passione per Grosseto di Giovanni Lamioni e Grosseto Oggi per Domani di Massimo Felicioni. Un quadro che a oggi quindi potrebbe prevedere per la corsa a sindaco di Grosseto per cinque candidati: quello del centrosinistra (che uscirà dalle primarie forse a marzo), quel del centrodestra (ormai quasi sicuramente Antonfrancesco Vivarelli Colonna), quello del Movimento 5 Stelle (Giacomo Gori, il primo a presentarsi), quello di sinistra (potrbbe essere appoggiato da Sel e altre forze di estrema sinistra), quello del quarto polo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.