Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primarie, Borghi in campo per il Pd. «Ci metto la faccia». E presenta le firme fotogallery

GROSSETO – Da oggi Paolo Borghi è uno dei candidati alle primarie del centrosinistra a Grosseto. Per la sua presentazione ufficiale ha scelto la sede del circolo Pd di Barbenella, dove Borghi è iscritto, prima nei Ds e poi nei dem, da 15 anni e di cui è stato anche segretario in passato. «Questo per me – dice Borghi – è un luogo simbolico, dove ho iniziato a fare politica ed è da qui che voglio partire mettendoci la faccia in questa avventura per le primarie».

Per Borghi però non è soltanto una semplice presentazione per dare la sua disponibilità a candidarsi, ma di fatto l’inizio del percorso che lo porterà alle primarie. Oggi pomeriggio infatti Borghi incontrerà Saimo Biliotti, segretario dell’Unione comunale del Pd per depositare le firme raccolta a sostengo della sua candidatura. Sono 34 e appartengono a altrettanti membri dell’assemblea comunale. In totale sono 81 e quindi quelle raccolte da Borghi rappresentano circa il 40% dell’intera assemblea. «Il regolmento del partito parla del 10% delle firme nel caso di primarie interne e il 35% per quelle di coalzione e il numero di quelle che ho raccolto è sufficente in entrambi i casi».

Il vicesindaco non aveva mai nascosto la volontà di volersi candidare e con oggi si chiude tutta la fase interlocutoria dei mesi passati. «Entro il 30 novembre scorso il partito doveva decidere se andare a primaria – dice Borghi – oppure convergere su un’unica candidatura. Il 9 dicembre poi l’assemblea provinciale ha ufficializzato la scelta delle primarie e a questo punto era giusto, per chi come me è convinto che quella del confornto sia la strada da seguire, scendere in campo».

«Certo – dice Borghi sorridendo – non sarà una passeggiata, ma io intanto ci metto la faccia. Se poi ci saranno altri candidati ci confronteremo da qui ai prossimi mesi».

Per il momento la data delle primarie non è ancora stata decisa. Tutto si svelerà a gennaio quando l’assemblea regionale dedicerà modi e tempi per il loro svolgimento. Si parla del 6 di marzo, ma questa rimane ancora un’ipotesi.

Durante l’incontro di questa mattina c’è stato anche il tempo di accennare ad alcuni punti progrmmatici. «Per me Grosseto dovrà essere sempre di più la città del mare e dovremmo puntare sul turismo, da quello sportivo a quello ambientale e culturale. So che fare l’amministratore oggi è molto impegnativo, ma da grossetano non vedo altro modo per contribuite alla crescita della mia città se non quello di impegnarmi in modo diretta nella cosa pubblica».

Alla presentazione erano presenti anche la presidente dell’assemblea provinciale Barabara Pinzuti e il presidente della direzione provinciale Marco Donati. «Sono qui – ha detto Pinzuti – per testimoniare che le primarie debbano essere innanzi tutto un segno di unità primarie. Mi auguro che il percorso avvenga in maniera serena e che una volta scelto il candidato tutto il partito sia dalla parte del vincitore».

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.