Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La favola dello sport: nonno e nipote sono entrambi da Oscar

Più informazioni su

GROSSETO – Tra i riconoscimenti consegnati dal Comune di Grosseto per l’Oscar dello Sport uno è andato alla nuotatrice diciassettenne Arianna Ferrari della Società Nuoto Grosseto. Fin da piccola ha conseguito risultati importanti vincendo varie volte il campionato Toscano, entrando nella rappresentativa Toscana di fondo e toccando l’apice a Riccione nel 2011 dove riuscì a vincere la medaglia di bronzo ai Campionati Italiani di Fondo, a tredici anni coprì la distanza dei 3000 m in 37′ 39” 15. Negli anni successivi, anche a causa di un condizione fisica non ottimale, le prestazioni non si ripeterono, fino alla scorsa annata.

Con la supervisione del suo allenatore Alessandro Varani, l’estate 2015 ha visto Arianna tornare ai “vecchi fasti” primeggiando nel Gran Prix di mezzo fondo (distanza massima 5 km) nella categoria cadetti e consentendole di arrivare terza assoluta nella classifica nazionale finale. Il Gran Prix prevede la partecipazione ad alcune competizioni in acque libere (mare o lago) e, in funzione dei piazzamenti conseguiti, viene assegnato un punteggio. Oltre alla gara di casa a Castiglione della Pescaia, ha vinto nella sua categoria a Sabaudia, a Fano, a Piombino ed è arrivata seconda a Chiavari.

E’ da sottolineare una curiosità, Arianna non è l’unica della famiglia ad aver visto riconosciuta la tenacia sportiva con l’Oscar dello Sport. Nell’anno 2013 il premio fu consegnato a suo nonno Gino Peccianti per la categoria dirigenti/allenatori per l’attività svolta nel Judo. La piscina di via Lago di Varano non andrà in vacanza, l’allenatore Alessandro Varani dal 27 al 30 dicembre seguirà gli atleti della nazionale giovanile di fondo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.