Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

#maremmani: i dieci personaggi del 2015. Ecco chi sono, scegli il tuo preferito foto

Più informazioni su

GROSSETO – Tra pochi giorni si conclude il 2015 e ripercorrendo gli ultimi 12 mesi abbiamo voluto indicare i dieci personaggi che più di altri hanno segnato questo anno. Ci sono personaggi conosciuti e altri meno noti, #maremmani che secondo noi meritano di essere considerati come i protagonisti di questo ultimo anno. Dalla politica allo sport, dall’arte all’economia, dal mondo delle istituzioni al mondo del lavoro, al sociale. Uomini e donne di Maremma che rappresentano un punto di riferimento nei loro settori, con le loro storie, le loro imprese, la loro carriera, i loro successi e le loro rivincite.

Noi ne abbiamo scelti dieci e tra questi dieci, di cui troverete storie e approfondimenti che nel corso dell’anno abbiamo pubblicato, chiediamo a voi di scegliere il vostro preferito, quello che secondo voi è stato il protagonista di questo 2015.

#maremmani 2015

Prima fila da sinistra: Cecilia Laschi, Ottavio Milli, Leonardo Marras, Max Pincione, Leonardo Blanchard; seconda fila da sinistra: Antonfrancesco Vivarelli Colonna, Monica Iacopini, Alessandra Sensini, Paolo Fanciulli, Alfio Pappalardo.

Cecilia Laschi – È follonichese ed è considerata una delle donne più geniali al mondo nel campo della robotica. Il suo nome risulta, assieme a quello di un’altra sola italiana, nel novero delle 25 donne più geniali nel campo della robotica mondiale. Per noi è una dei protagonisti di questo 2015. Qui trovate la sua storia: La Maremma che eccelle: è follonichese una delle 25 donne più geniali della robotica mondiale.

Ottavio Milli – È un imprenditore maremmano. Con la sua Eurosider, azienda leader nelle verniciature, è diventato un riferimento a livello internazionale per innovazione e tecnologia. L’Eurosider è considerata in Cina, secondo una ricerca recente, una delle migliori aziende per quanto riguarda i requisiti ambientali e nel campo delle vernici e della chimica, questo è sicuramente un traguardo importante che certifica la qualità di questa impresa. Per noi è uno dei #maremmani protagonisti di questo 2015. Qui trovate la storia di Ottavio Milli, già premiato due anni fa a Grosseto: Maremma da primato: azienda grossetana vernicerà i telefoni di tutto il mondo. Brevetto da 30 miliardi e nuove assunzioni.

Leonardo Marras – È l’unico maremmano eletto durante le ultime elezioni regionali e quindi l’unico rappresentate in consiglio regionale della provincia di Grosseto. Primo per preferenze in Maremma, Leonardo Marras è stato nominato capogruppo del Partito democratico in consiglio, il gruppo consiliare più numeroso. Per noi è uno dei #maremmani del 2015. Ecco il link: Regione: ufficiale, Marras eletto capogruppo del Partito democratico.

Max Pincione – Per tutti in città è ormai il presidentissimo del Grosseto calcio, l’uomo che in poche settimane ha fatto dimenticare ai tifosi e agli appassionati del Grifone la figura di Piero Camilli, il patron che ha portato la squadra maremmana in Serie B. Rappresenta la speranza di poter rivedere la società biancorossa nel calcio professionistico. Anche lui, italo americano, spesso in viaggio tra New York e Grosseto, per noi è uno dei protagonisti del 2015, un maremmano d’adozione, l’unico, che abbiamo voluto inserire tra i personaggi dell’anno. Ecco il link: Calcio: FC Grosseto in rampa di lancio, Pincione «Puntiamo alla Lega Pro».

Leonardo Blanchard – Grossetano, gioca in Serie A, nel Frosinone. Tifoso bianconero, è stato protagonista proprio a Torino contro la “sua” Juventus segnando un gol storico, quello del primo pareggio della squadra ciociara allo Juventus Stadium. Un’impresa sportiva che l’ha portato alla ribalta nella sfida da “Davide e Golia”. Proprio lui che da juventino aveva seguito dalla tribuna la finale di Champion’s League, persa dalla Juve contro il Barcellona. Per noi è uno dei #maremmani protagonisti di questo 2015. Qui trovate la sua storia: Blanchard ferma la Juventus. Una rete che entusiasma i grossetani.

Antonfrancesco Vivarelli Colonna – Presidente di Confagricoltura, è stato eletto anche alla guida della “GrossetoFiere”. Grazie anche al suo operato l’azienda partecipata che organizza eventi fieristici nell’area del Madonnino ha siglato un accordo di sinergia e collaborazione con Vicenza Fiere. Il suo rapporto con Matteo Marzotto, che guida l’ente fiere veneto, ha portato grandi novità in Maremma. Tra queste il Game Fair, la più grande manifestazione nazionale dedicata al country. Per noi è stato uno dei protagonisti del 2015. Ecco il link: Marzotto arriva in elicottero al Madonnino e presenta Game Fair. Attesi 60 mila visitatori.

Monica Iacopini – Follonichese, appassionata di fotografia, Monica Iacopini ha avuto l’onore di vedere esposta una delle sue foto al museo di Louvre di Parigi. Si tratta di una foto molto suggestiva, che riproduce in primo piano una sedia a rotelle, sulla quale è adagiato un abito da sposa, in un caldo tramonto sulla spiaggia follonichese. Qui trovate la sua storia: La Maremma da primato: da Follonica la sua foto esposta al Louvre di Parigi.

Alessandra Sensini – Alessandra Sensini ormai non è una novità. La sua carriera di atleta olimpionica, costellata di medaglie, è stata celebrata anche in questo 2015 perché Alessandra, che è stata anche scelta per rappresentare la Maremma nel mondo, è entrata nella “Hall of fame” della Vela. Anche lei è una delle protagoniste di questo 2015. Ecco il link: La Maremma che eccelle: Alessandra Sensini nella Hall of Fame della vela.

Paolo Fanciulli – Pescatore, in passato ha lanciato anche in Maremma il “pesca turismo”. Appassionato del mare, è stato tra i sostenitori più convinti della “Casa dei pesci”, il progetto del “museo” di sculture in marmo collocate in mare per contrastare il fenomeno della pesca a strascico. Per noi è uno dei #maremmani del 2015. Ecco il link: Progetto “Casa dei pesci”: presto in mare le prime opere d’arte

Alfio Pappalardo – È conosciuto da tutti come “Il signore delle api”, abita a Petricci, sull’Amiata, nel Comune di Semproniano. In questo 2015 è stato protagonista all’Expo di Milano nell’evento di “SuperAbile Inail”, rivista sul reinserimento attraverso l’agricoltura. Per noi è uno dei #maremmani protagonisti dell’anno che si sta per concludere. Qui trovate la sua storia: Alfio, il maremmano protagonista a Expo: disabile è “Il signore delle api”.

Scegli anche tu tra questi dieci qual è il protagonista del 2015:


Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.