Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I 150 mila euro dell’urbanizzazione serviranno per il sociale, la cultura e la sanità. Ecco a chi andranno

Più informazioni su

GROSSETO – A Grosseto è di circa 150mila euro il contributo proveniente dagli oneri di urbanizzazione secondaria introitati nel 2014 (oltre 790mila euro), che la legge consente ai comuni di destinare al sistema sociale, culturale e sanitario (oltre 71mila euro per il 9% degli introiti) e religioso (oltre 79mila euro per il 10%).

In questi giorni l’Amministrazione comunale ha approvato due delibere riguardanti il fondo del 9% da 71mila euro diviso a sua volta in due rami: uno da oltre 41mila euro, destinato ad interventi di costruzione, ristrutturazione e acquisto di attrezzature con un importo massimo non superiore ai 10mila euro; l’altro da 30mila euro (per richieste non superiori a 3mila euro ciascuna) destinato a costruzione, manutenzione straordinaria o acquisto di immobili e/o attrezzature destinati ad attività culturali.

“La legge dota le amministrazioni di questo bellissimo strumento capace di stare concretamente al fianco di tante associazioni e attività sul territorio – ha commentato il vicesindaco e assessore al Bilancio, Paolo Borghi –  favorendo l’impegno civico, l’attività ricreativa, quella di assistenza e tante iniziative orginali di miglioramento della qualità della vita dei cittadini”.

Per il primo fondo (quello da oltre 41mila euro per domande non superiori a 10mila euro ciascuna) sono arrivate 16 domande in occasione del bando pubblicato nei mesi scorsi, delle quali sono state accolte 9, con una copertura uguale per tutte superiore al 51% della somma richiesta. Le realtà interessate sono: la “Polisportiva Marina ASD”, la “Fondazione Il Sole Onlus”, “Grosseto Handball ASD”, “Tennis Club Manetti”, “ASD Atletica Grosseto/Pellegrini”, Parrocchia “Maria SS: Addolorata”, Parrocchia “S.G.B Cottolengo”, la “Polisportiva Gorarella” e il “Club Subacqueo Grossetano”.

Per il secondo fondo (quello da 30mila euro per domande non superiori a 3mila ciascuna) sono arrivate 29 domande, delle quali 15 sono state accolte, con una copertura uguale per tutte, superiore al 74% della somma richiesta. Le realtà interessate sono: l’“Orchestra Città di Grosseto”, “Tutti a Teatro Onlus”, “Hora-Unirii”, “Unitre”, “Unuci”, “Ass. Volontariato Madre Teresa”, “Ad3 Arte e Design”, “Primavera Maremmana”, “Pro Loco di Roselle”, “Arci Grosseto”, “Maremma Network Radio Maremma”, “Circolo Arci Khorakhanè”, “Fondazione Bianciardi”, “L’Altra Città” e “Archivio Foto Gori”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.