Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Seconda Categoria, Maglianese in serie positiva. Sgherri: «I play-off? Prima c’è la capolista»

MAGLIANO IN TOSCANA – Parla sempre più maremmano la zona playoff del girone G di Seconda, ma subito nelle posizioni a venire ci sono altre squadre della provincia grossetana ben intenzionate a lasciare il segno nell’attuale stagione. Una di queste è la Maglianese del presidente Angori, sesta a meno sei dalla vetta e reduce da sei risultati utili consecutivi, dotata del quarto miglior attacco, del miglior capocannoniere (Pandolfi, sette centri) e imbattuta sul suo terreno di gioco.

Inizialmente partiti a singhiozzo, i giallorossi hanno pagato cari tre infortuni a danno di loro fuoriquota con alcuni risultati avari, incluso il ko del primo novembre nella settima di campionato. Ma quella, giocata a Pitigliano, è stata l’ultima caduta del gruppo di mister Boni, che da allora ha infilato due pareggi e quattro vittorie, due di misura e due con due reti di scarto. Da applausi l’ultimo successo, in casa del Sant’Andrea: un 1-3 griffato Bibi, Bellumori e Pandolfi e appena intaccato da un rigore degli avversari nel finale.

«Siamo ripartiti col lavoro e col sacrificio – ha detto il direttore sportivo e difensore Alessio Sgherri – considerato che il nostro obiettivo era arrivare a fare 36-38 punti. Ora siamo già a quota 21 e vantiamo la migliore striscia di risultati utili dopo l’Amiata capolista. Il nostro budget è sempre stato medio-basso, dovendo anche gestire le nostre strutture e il settore giovanile. Negli ultimi anni è aumentata la voglia di fare gruppo e migliorarsi. I playoff? Ne abbiamo parlato, ma adesso c’è da giocare proprio contro la prima del girone e poi ci sarà la sosta, quindi è tutta un’incognita».

Sgherri non trascura i tre fuoriquota infortunati fra cui Ventura, fattosi male al ginocchio nella partita contro il Montiano e che proprio in settimana si sottoporrà ad una risonanza decisiva. «In caso di problemi gravi – ha continuato il ds giallorosso – ricorreremo al mercato autunnale, già in scadenza. Non sarà facile rimpiazzare Ventura, è un giocatore cardine per noi. Adesso contro l’Amiata cercheremo di mantenere l’imbattibilità interna ma sarà dura, loro hanno la miglior difesa e un portiere da categorie superiori e si sono anche rinforzati. Avremo anche due assenti per squalifica. Ad ogni modo, ce la giocheremo».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.