Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Energia, 200 nuovi posti di lavoro a Grosseto con Enegan

Più informazioni su

GROSSETO – Saranno circa 200 i nuovi posti di lavoro a Grosseto grazie al nuovo centro servizi Enegan. Una realtà che sta prendendo sempre più campo nel capoluogo maremmano e che avrà una ricaduta occupazionale sul territorio, già a partire dai primi mesi del 2016. La costruzione della sede Enegan prosegue a ritmi serrati. Due piani per oltre 2.800 mq di struttura, stanno prendendo forma in via Senegal e consentiranno l’arrivo a Grosseto di nuove aziende del Gruppo Enegan che si occupano di prodotti e servizi di consulenza, volti ad un risparmio ed efficientamento energetico per le aziende e privati. Inoltre, la Enegan ha deciso di dare ampio spazio lavorativo, all’interno della nuova sede, ad una azienda partner che fornisce servizi di outbound, come teleselling e telemarketing,  per molteplici settori ed aziende.

Fin dai primi mesi del nuovo anno, tali imprese potranno dare più servizi sia alla Enegan stessa che ad altre società, portando a Grosseto decine di nuovi posti di lavoro. Nel nuovo complesso sorgerà anche un’area bar ristorazione di oltre 300 mq, mentre all’interno della nuova sede di Enegan, come anticipato all’inizio dei lavori dal vicesindaco Paolo Borghi, ci sarà anche un piccolo spazio dedicato ad una ludoteca per l’intrattenimento dei bambini dei dipendenti di tutte le aziende presenti al Centro Servizi Enegan. Quest’ultimo sarà anche aperto alle esigenze di famiglie di dipendenti presenti in aziende limitrofe, dando con questo ulteriori servizi integrativi, unici e di sensibile importanza, all’intera collettività. «Tutto nasce da una necessità lavorativa che potevo certamente sviluppare in zona vicina alla sede legale di Montelupo Fiorentino – spiega l’amministratore delegato di Enegan Massimo Bismuto -, parlandone per caso con Paolo Borghi, mi fu subito detto che avrebbe avuto immenso piacere che queste grandi opportunità di lavoro, diretto e indiretto, prendessero forma a Grosseto. Di lì a poco il vicesindaco si è occupato direttamente e personalmente dello studio di fattibilità del progetto».

La crescita di Enegan è stata esponenziale. L’azienda è passata, nell’arco di cinque anni, da 14 a oltre 100 dipendenti, ma altri ne arriveranno grazie alle nuove prospettive. « La società di servizi outbound, al posto delle attuali 28 postazioni, nella nuova location potrà disporne di oltre 80, dando così occupazione fino a oltre 200 unità lavorative – precisa Bismuto -. Se a questo aggiungiamo un incremento ulteriore di posti di lavoro da parte di Enegan all’interno del centro servizi, non è in alcun modo un’esagerazione ipotizzare una occupazione lavorativa, tra tutte le aziende, che oltrepasserà anche le 300 unità. Molte saranno certamente part-time, ma sono comunque tante».

La nuova sede dovrebbe essere ultimata nel prossimo mese di aprile, dopo un percorso intenso. «Enorme disponibilità e sostegno è arrivata dal vicesindaco Paolo Borghi che, dove possibile e nel rispetto delle normative vigenti, è intervenuto anche personalmente nei casi in cui la macchina burocratica dell’amministrazione pubblica generava ritardi e lentezze. Ha dimostrato grande sensibilità sul tema dell’occupazione a Grosseto, ma anche attenzione a non perdere un’opportunità di lavoro per molte aziende locali, grazie all’enorme indotto che Enegan si trascina dietro di se. Senza contare il notevole numero di aziende locali che ne stanno beneficiando in quanto coinvolte nei lavori di realizzazione della nuova sede». Intanto, per chi fosse interessato alle selezioni del personale, è già possibile inviare i curriculum vitae agli indirizzi selezionigr@enegan.it per le aziende di Enegan e selezioni@targetcall.it per la società di servizi outbound di teleselling e telemarketing.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.