Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sicurezza: Orbetello investe 60 mila euro in telecamere e videosorveglianza

Più informazioni su

ORBETELLO – Controllo del territorio, sicurezza stradale, prevenzione sociale, lotta contro il degrado e la microcriminalità. Il Comune di Orbetello allarga la videosorveglianza investendo nel 2016 ulteriori 60mila euro. “Il nostro è un territorio controllato – spiega il sindaco Monica Paffetti – Il Comune di Orbetello è stato tra i primi ad aderire al Patto per la Sicurezza e in questi anni ha investito ingenti risorse in tutti i centri abitati. Le prime 50 telecamere, a Orbetello e nelle frazioni, le abbiamo installate nel 2012 finanziando un progetto che era stato elaborato dalla precedente amministrazione comunale, utilizzando, in parte, le risorse provenienti dalle multe per infrazione del codice della strada. In un secondo tempo abbiamo incrementato la videosorveglianza posizionando delle telecamere a Orbetello davanti alla Polveriera Guzman, dove si trova il Museo e abbiamo potenziato il service che si trova nella sede della Polizia municipale, dove, da un grande schermo è possibile vedere in contemporanea tutte le immagini catturate dalle diverse telecamere sparse per il territorio. Infine è stato effettuato il collegamento tra il service della Polizia municipale e la Caserma dei Carabinieri per garantire un rapido controllo incrociato”.

“Ad Albinia – continua Monica Paffetti – le telecamere sono posizionate anche in piazza delle Regioni per monitorare tutto ciò che accade all’interno della Galleria. Il Comune di Orbetello continuerà a potenziare la sicurezza: nel 2016 prevediamo un investimento di ulteriori 60mila euro per allargare la videosorveglianza installando nuove telecamere in 3 zone: alle porte di Orbetello, nel piazzale Cavallotti; a Neghelli, alla spiaggetta dove si tiene il mercato, e sulla Maremmana. L’obiettivo è quello di prevenire i reati di microcriminalità, controllare la circolazione delle auto, ma anche prevenire i reati di tipo ambientale. Con la Polizia Municipale ed i Carabinieri abbiamo inoltre concordato l’aumento dei controlli sul Corso di Orbetello, soprattutto nelle ore di chiusura dei negozi”.

“La videosorveglianza – conclude Monica Paffetti – è un ottimo deterrente che rende il territorio meno aggredibile. Ma è anche un utile strumento a disposizione delle forze dell’ordine per intervenire quando si verificano casi di microcriminalità. Grazie alle telecamere, ad esempio, abbiamo bloccato la serie di furti che si sono verificati nella zona di Fonteblanda. Un territorio più controllato è una garanzia per la popolazione ed è anche più attrattivo per gli investimenti e per il turismo. Nei giorni scorsi abbiamo preso parte alla cabina di regia del Patto per la Sicurezza che si è tenuta in Prefettura. In questa sede abbiamo ribadito il nostro impegno per una Orbetello sicura e abbiamo condiviso valutazioni e progettualità, perchè i migliori risultati arrivano dalla condivisione dei progetti. Altrettanto preziosa è al collaborazione dei cittadini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.