Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grosseto contro il Flaminia, Giacomarro: «Più di spada che di fioretto»

GROSSETO – Archiviata la Coppa Italia con gli infausti rigori di San Giovanni Valdarno, il Grosseto si rituffa in campionato pronta a difendere il primato. I biancorossi giocano in trasferta sul campo del Flaminia, con Giacomarro che, come al solito, è più preoccupato per la tenuta mentale della sua squadra che dell’avversario. Il mister inquadra così la formazione del Flaminia: «E’ una squadra rognosa che in casa fa tante reti. Giocano con il 4-3-3, anche se il miglior marcatore, ovvero Vegnaduzzo, è passato alla Viterbese. Dovremmo gestire anche l’insidia di un campo piuttosto spelacchiato, non certo il massimo per una squadra tecnica come la nostra. Servirà più la spada che il fioretto».

Più gamba e meno tecnica, quindi, in estrema sintesi, con i biancorossi che presumibilmente saranno più muscolari, anche se Giacomarro deve fare i conti con qualche infortunio di troppo. Baylon, Ungaro, Nappello e Cremonini sono out per infortunio, con Vaccaro recuperato in extremis e in grado di tamponare l’emergenza under. «In quindici anni di carriera – spiega Giacomarro – è la prima volta che gioco con un portiere grande tra i pali. Purtroppo siamo partiti in ritardo e i pezzi migliori si erano già accasati. Va detto che in mezzo a tutta la confusione del mercato estivo, siamo stati bravi a non sbagliare le scelte. Siamo primi senza aver speso soldi per i procuratori o per i prestiti provenienti da altre squadre».

Il mister poi, torna sulla trasferta di San Giovanni Valdarno, culminata con l’eliminazione dalla Coppa Italia e con il confronto tra squadra e tifosi a fine gara. «I confronti con i tifosi sono sempre positivi. Le critiche si accettano e si va avanti. Abbiamo perso ai rigori, ma ciò non deve incuterci timore nella prossima partita. Purtroppo siamo usciti. La Coppa Italia, senza voler sminuire la competizione, ti fa spendere energie e c’è il rischio che presenti il conto, dobbiamo pensare ad arrivare primi in campionato».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.