Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Edilizia popolare: a Castiglione presto 10 nuovi alloggi ad alta sostenibilità ambientale

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – E’ stato pubblicato il bando per l’assegnazione di due lotti per la realizzazione di 10 alloggi in regime di edilizia agevolata a Punta Ala. L’intervento, a completamento di quello esistente dagli anni Ottanta, sorgerà in via dello Scoiattolo, nella zona di Poggio alle Mandrie.

I due fabbricati previsti, rispettivamente di 4 e 6 alloggi, sorgeranno su lotti di 2.000 e 2.200 metri quadrati di terreno; il progetto, predisposto dall’amministrazione comunale prevede la piantumazione delle aree e il rimboschimento a compensazione delle alberature che dovranno essere abbattute per edificare le case.

L’intervento, caratterizzato da alta sostenibilità ambientale, è stato condiviso con Regione, Provincia e Sovrintendenza a conclusione di un lungo percorso che ha comportato prima una modifica al piano strutturale, con lo svolgimento della procedura di valutazione ambientale, poi una variante anticipatoria al regolamento urbanistico, quindi i piani attuativi che sono stati sottoposti a conferenza di servizi per la verifica di compatibilità con il neo approvato piano paesaggistico.

«L’ufficio tecnico comunale – precisa il consigliere delegato all’urbanistica Fabio Tavarelli – è riuscito a svolgere in tempi ridottissimi un iter solitamente lungo e complesso; la farraginosità di alcune norme purtroppo obbliga a ripetere i procedimenti molte volte, con il risultato che spesso si impiega troppo tempo a rispondere ai cittadini. Questa volta abbiamo la soddisfazione di concludere un percorso nell’ambito del nostro mandato, nonostante abbia comportato 7 passaggi in consiglio comunale, ogni volta con le fasi di pubblicazione, condivisione con gli altri soggetti interessati, recepimento di osservazioni e contributi».

«Abbiamo rispettato la parola data ai cittadini – aggiunge il sindaco Giancarlo Farnetani. Il tema delle prime case era uno dei punti cardine del nostro programma, e ha contraddistinto l’aggiornamento completo degli strumenti urbanistici che abbiamo fatto in questi quattro anni, dove abbiamo appunto inserito la previsione di oltre 100 nuovi alloggi di edilizia pubblica».

Il bando, approvato con determina dell’ing. Donatella Orlandi, responsabile dell’ufficio, è diretto a cooperative, imprese e privati interessati a realizzare l’intervento; le case sono destinate a essere cedute in regime di piena proprietà a chi risiede o lavora a Castiglione da almeno dieci anni e abbia le caratteristiche specificate nel regolamento approvato pochi mesi fa dall’amministrazione. Il termine per presentare le domande è il 10 febbraio 2016.

La realizzazione del Peep porterà anche denaro alle casse pubbliche: tra valore del terreno (quello su cui sorgeranno le case è di proprietà del comune, e dunque non ci sono rischi di rettifiche del prezzo in sede di esproprio) e oneri di urbanizzazione, si stimano oltre 500.000 mila euro di entrate.

«Completato l’iter per Punta Ala – conclude il consigliere Tavarelli – gli uffici sono già al lavoro per ultimare il procedimento per arrivare alla assegnazione di 24 alloggi nel capoluogo. Una tappa che vorremmo raggiungere quanto prima per fare una adeguata risposta alle esigenze abitative di chi ha scelto di continuare a lavorare e vivere a Castiglione».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.