Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Mamma Mia!” fa ancora centro: applausi a scena aperta per i due spettacoli

Più informazioni su

GROSSETO – Due appuntamenti da tutto esaurito. “Mamma Mia!” fa il pieno al teatro degli Industri e fa ballare gli spettatori con un finale travolgente e coinvolgente. Il musical voluto da Avis, con il patrocinio del Comune di Grosseto, è stato portato in scena dallo Studio Enterprise, ormai una garanzia quando si tratta di spettacoli teatrali. Le attese della vigilia sono state rispettate anche in questa circostanza, in cui il gruppo di allievi della scuola di teatro e doppiaggio diretta da Alessandro Serafini, si è dimostrato all’altezza della situazione, strappando applausi con una performance completa.

Sul palco si sono alternati momenti di recitazione, ballo, canto dal vivo, senza tralasciare il valore aggiunto delle scenografie e delle coreografie, sotto l’attenta regia di Alessandro Serafini. I due spettacoli a distanza di poche ore, in modo da soddisfare tutte le richieste del pubblico, avvalorano ancora di più le capacità artistiche degli allievi della scuola maremmana che ancora una volta hanno stupito per la professionalità, mostrata al cospetto di un’opera teatrale decisamente complessa. L’opera di Catherine Johnson, basata sulle canzoni del gruppo storico degli Abba, è servita da veicolo promozionale anche per il mondo del sociale, con Avis in prima fila nel campo della sensibilizzazione sulle donazioni di sangue.

Nel gran finale, sul palco, il presidente provinciale Carlo Sestini ha ringraziato lo Studio Enterprise per la qualità dell’opera portata in scena, oltre al numeroso pubblico presente, ricordando il valore di un gesto generoso come quello della donazione. Sul palco è salito anche Fabrizio Pucci, uno dei protagonisti della serata avendo “prestato” la voce fuori campo allo spettacolo. Il celebre doppiatore di Russell Crowe, Hugh Jackman, Brendan Fraser, da anni docente della scuola grossetana, ha rimarcato ancora una volta i progressi messi in mostra dagli allievi, con un sentito grazie nei confronti di Alessandro Serafini e Deborah Tornesi, le colonne dello Studio Enterprise, una scuola che da anni ha intrapreso un serio cammino professionale nel mondo dello spettacolo e che, ogni volta, riesce a stupire.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.