Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Inceneritore, Forza Italia «Il sindaco si accorge solo ora che l’impianto è pericoloso»

SCARLINO – «Increduli» così si dicono gli aderenti a Forza Italia Scarlino in merito alla vicenda del ricorso contro la riapertura dell’Inceneritore. «Dopo le ultime dichiarazioni fatte dal sindaco di Scarlino Marcello Stella sul ricorso che la stessa amministrazione intende presentare contro la riapertura dell’ inceneritore, restiamo a dir poco perplessi ed increduli».

«Sembra infatti che solo adesso vi sia una presa di coscienza e conoscenza da parte dello Stella su un’eventuale pericolosità dell’impianto derivante dai numerosi fermi e malfunzionamenti – si legge nella nota -. Ci chiediamo, dunque, su che cosa e come abbia vigilato fino ad ora, e perchè non si sia espresso in tal senso durante la conferenza dei servizi, opponendosi con fermezza in quanto sindaco del comune sede di impianto».

«Crediamo che fare il sindaco comporti anche prendere delle decisioni nette nei momenti opportuni. Un suo NO espresso in sede di conferenza di servizi, anche come massima autorità sanitaria locale, avrebbe avuto un’altra valenza e prodotto forse risultati diversi, senza il rischio di gravare sulle tasche dei cittadini, come potrebbe infatti accadere nel caso in cui l’attuale ricorso venisse respinto – continua Forza Italia -. Allo stesso tempo però, un NO doveva essere supportato da argomentazioni documentate e quindi, alla luce delle recenti dichiarazioni del sindaco Stella, forse questo non sarebbe stato possibile!».

«Altro aspetto fondamentale è la salvaguardia dei posti di lavoro – si legge nella nota -: chiediamo al sindaco quali soluzioni abbia previsto in concreto per tutelare i lavoratori di Scarlino Energia, alla luce del possibile nuovo fermo dell’impianto in seguito alla decisione del ricorso. Le amministrazioni che hanno autorizzato l’inceneritore ora trovino le soluzioni al problema per i lavoratori attualmente in cassa integrazione che hanno diritto a certezze per il loro futuro e non a continui spot elettorali».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.