Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Peep Pizzetti, M5S «Il Comune se ne infischia dei cittadini. Ci sono responsabilità politiche»

GROSSETO – “Il Comune tira dritto sul Peep Pizzetti e sui milioni di euro che a oggi sono in ballo. E lo fa infischiandosene di quanto chiesto da numerosi cittadini e dal Movimento 5 stelle”. Lo dice Giacomo Gori tornando a parlare del Peep Pizzetti. “Lì, lo ricordiamo, è nato un caos enorme per conguagli da capogiro destinati a piombare – se nulla sarà fatto di diverso – sulla testa di 400 famiglie”.

“Adesso apprendiamo che l’amministrazione ha individuato un paio d’istituti di credito (e, pare, altri ne spunteranno di qui a breve) pronti a offrire ai grossetani coinvolti «finanziamenti – come dice l’assessore al bilancio, Paolo Borghi – particolarmente vantaggiosi per affrontare i conguagli» – prosegue Gori -.  Sorvoliamo sul “particolarmente vantaggiosi”. Resta il fatto che a pagare, secondo il Pd, devono essere solo gli assegnatari”.

“Eppure, le responsabilità politiche esistono. E non sono imputabili a chi ha preso una casa in edilizia popolare e si è ritrovato a dover fare i conti con una causa – scrive M5S -. Come Movimento 5 stelle abbiamo messo in campo soluzioni concrete derivate da un’attenta analisi dei documenti. Ma tutto pare dimenticato. Occorre chiamare attorno allo stesso tavolo tutte le parti in causa: Comune, assegnatari, cooperative. Il debito, a nostro parere, dev’essere spalmato sulle tre componenti.  Ovvio, per la quota parte spettante al municipio dovrà essere fatta chiarezza. Una cosa è certa: pensare che solo le 400 famiglie coinvolte debbano porre rimedio al caos sborsando fior di quattrini è assurdo”.

“Quello al Peep Pizzetti è l’ennesimo atto di malgoverno a firma partitica nel capoluogo. Una gestione che ha trascinato 400 famiglie dentro un incubo. Diviene dunque indispensabile cambiare rotta: la gente ha il diritto di essere informata e garantita – conclude Gori -. Non permetteremo al Pd di frugare nel portafogli dei cittadini senza il minimo riconoscimento delle responsabilità economiche di Comune e coop”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.