Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pugilato: la Fight Gym sfida la rappresentativa delle regioni

Più informazioni su

GROSSETO – La Fight Gym Grosseto, in collaborazione con Rovani Group e grazie all’impegno dell’assessore allo sport Paolo Borghi, che ha trovato nel palazzetto dello sport di via Lago di Varano una innovativa e valida location per presentare al pubblico una manifestazione di pugilato, si appresta a presentare un grande evento sportivo. Sul ring saranno impegnati ben dodici pugili tra maschi e femmine, dai quindici ai trent’anni, contro una squadra che rappresenterà più regioni d’Italia.

Questo impegno organizzativo, a cui l’amministrazione comunale non ha fatto mancare il proprio patrocinio, arriva a chiusura di un intenso anno in cui i pugili allenati dallo staff guidato dal maestro Raffaele D’Amico, hanno combattuto in tutti i tornei indetti dalla Federazione Pugilistica Italiana conquistando un guanto d’oro nella categoria 64 chilogrammi, settore maschile con Vairo Lenti, e un guanto d’argento nella categoria 54 chilogrammi femminile con Cristina Grosu, fino ad un oro in un torneo AIBA in Spagna nei 69 chilogrammi con Simone Giorgetti.

Amedeo Raffi, presidente della Fight Gym Grosseto, anche in questa occasione ha cercato di fortificare il legame di questo sport tradizionale per il nostro territorio, con le associazione dei commercianti Ascom Confcommercio e la Coldiretti, impegnata in questo momento a valorizzare i prodotti della filiera corta. Lo spettacolo dei forti pugili grossetani sarà offerto ancora una volta a titolo gratuito nella speranza che i tifosi accorrano numerosi a sostenere le loro prestazioni. L’evento è in programma il 19 dicembre alle 21.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.