Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sem Benelli: premio per compagnia, attori e attrici. Roccastrada capitale del teatro amatoriale

Riconoscimenti per le compagnie di teatro amatoriale arrivate da tutta Italia in una serata molto partecipata

Più informazioni su

ROCCASTRADA – Si è chiusa nei giorni scorsi con una serata molto partecipata la 15esima edizione della Rassegna stabile di teatro amatoriale “Premio Sem Benelli” che ha portato sul palcoscenico del Teatro Comunale dei Concordi di Roccastrada cinque compagnie amatoriali in arrivo da Toscana, Liguria, Lombardia e Campania. Nel corso della serata sono stati assegnati anche i riconoscimenti alla migliore rappresentazione, alla migliore attrice e al miglior attore, selezionati dalla giuria che ha assistito all’intera rassegna e andati, rispettivamente, alla commedia ‘Fiore di cactus’ della Compagnia Ramaiolo In Scena di Imperia, a Chiara Mariotti, della Compagnia Pernientestabile di Buonconvento e ad Alessandro Manera, della Compagnia Ramaiolo In Scena di Imperia. Il gran finale dell’edizione 2015 della rassegna ‘Premio Sem Benelli’ ha visto protagonisti sul palcoscenico roccastradino anche gli attori della Compagnia Instabile dei Dintorni di Roccastrada con la commedia fuori concorso “La dama di Chez Maxim”, alla sua prima rappresentazione.

I premiati e le motivazioni. La commedia “Fiore di cactus”, portata in scena dalla Compagnia Ramaiolo In Scena di Imperia, è stata premiata come ‘migliore rappresentazione’ per “un allestimento che convince, per il ritmo, la divertente caratterizzazione dei personaggi e un’attenta costruzione registica. Mai volgari o alla ricerca della facile risata, la Compagnia ha rappresentato ottimamente un copione che è ormai un classico del teatro leggero, regalando due ore di piacere a tutto il pubblico in sala”. Il premio come ‘migliore attrice’, andato a Chiara Mariotti, della Compagnia Pernientestabile di Buonconvento, è stato, invece, assegnato per aver “curato la caratterizzazione del personaggio sostenendolo in modo naturale ed efficace. L’interpretazione è spontanea e credibile, sia durante l’esposizione delle battute che nei controscena, in cui ha mantenuto attenta la recitazione senza far convergere su di sé l’attenzione del pubblico”. Premio come ‘miglior attore’, infine, ad Alessandro Manera, della Compagnia Ramaiolo In Scena di Imperia, “per aver sapientemente caratterizzato il personaggio dello squattrinato donnaiolo, mostrando notevole capacità interpretativa e un’eccellente presenza scenica”.

La rassegna è stata organizzata, come ogni anno, dal Comune di Roccastrada e curata dalla Compagnia Instabile dei Dintorni, con la collaborazione del Coeso, Società della Salute dell’area socio sanitaria grossetana. Come da tradizione, inoltre, la giuria ha visto fra i suoi componenti esperti di teatro, attori e giornalisti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.