Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ecco la la lista nera dei cibi da non acquistare per Natale. «Regalate i prodotti della Maremma»

“Consuma, acquista e regala i prodotti della Maremma”, questo lo slogan di Coldiretti

Più informazioni su

GROSSETO – Coldiretti Grosseto rilancia l’iniziativa “Consuma, Acquista e Regala i prodotti del territorio”. Infatti, in concomitanza con le ormai prossime festività natalizie, il direttore della federazione provinciale di Grosseto, Andrea Renna, torna a sottolineare l’importanza di dare seguito all’appello già lanciato, a dire il vero, anche con un buon successo, nello scorso anno nel periodo natalizio.  Uno stile di vita più sobrio e responsabile può contrastare i cambiamenti climatici e salvare il pianeta, considerato che il 40% delle emissioni sono legate ai trasporti, tra i quali i trasporti agroalimentari.  “Il consumo durante le feste di Natale di prodotti fuori stagione provenienti da migliaia di chilometri di distanza è una tendenza snob in forte ascesa purtroppo – afferma il direttore di Coldiretti Renna – che concorre a far saltare il budget dei cenoni con prezzi superiori fino ad oltre dieci volte rispetto a quelli che hanno mele e  pere o altri prodotti locali che si possono trovare in Maremma o più in generale nella Toscana.

La voglia di cambiamento o il bisogno di stupire gli ospiti nei banchetti natalizi o di fine anno possono essere soddisfatte dalla riscoperta dei frutti meno “diffusi” ma locali che valorizzano le tradizioni del territorio e garantiscono un sicuro successo a prezzi contenuti, rimandando alla giusta stagione il consumo di ciliegie, anguria, asparagi o fagiolini. In questo senso stiamo lavorando anche ad alcuni progetti per le scuole elementari della città capoluogo perché è proprio dai più piccoli che si deve avviare la sensibilizzazione su questi temi. Grazie al nostro progetto di Campagna Amica proveremo anche a far comprendere tutto ciò”.

 I numeri: tanto per saperne di più – Qualche numero che renda l’idea? Eccolo. Un chilo di ciliegie dal Cile per giungere sulle tavole italiane deve percorrere quasi 12mila chilometri con un consumo di 6,9 chili di petrolio e l’emissione di 21,6 chili di anidride carbonica, mentre un chilo di mirtilli dall’Argentina deve volare per più di 11mila chilometri con un consumo di 6,4 kg di petrolio che liberano 20,1 chili di anidride carbonica e l’anguria brasiliana viaggia per oltre 9mila km, brucia 5,3 chili di petrolio e libera 16,5 chili di anidride carbonica per ogni chilo di prodotto, attraverso il trasporto con mezzi aerei. Tutti cibi che salgono sul podio della black list degli alimenti che sulle tavole  sprecano energia, inquinano il Natale e contribuiscono all’emissione di gas ad effetto serra.

E’ necessario recuperare il legame con i prodotti del territorio che si esprime sempre di più attraverso la preparazione delle ricette del passato che, nonostante i profondi cambiamenti negli stili di vita, rimangono fortemente radicate nella popolazione.

L’invito è a venire nei nostri Mercati di Campagna Amica presenti a Grosseto il martedì e il sabato in via Roccastrada 2 dalle ore 8.00 alle ore 13.00; in via Scansanese presso il piazzale della chiesa del Cottolengo (giovedì dalle ore 8.00 alle ore 13.00) e nel centro storico all’interno del Chiostro di San Francesco (giovedì dalle ore 8.00 alle ore 13.00) oppure alla Bottega di Campagna Amica in via Repubblica Domenica 121 (aperta la mattina: dal lunedì al sabato 8:30-12:30 e il pomeriggio: lunedi, martedì, giovedì, venerdì 16:00 – 19:00), per riscoprire i prodotti sani, dando seguito alla stagionalità e alla rintracciabilità di cosa si mette a tavola.

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.