Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Mutuo Soccorso non ci sta: «Atteggiamento dell’opposizione crea ostacoli»

Più informazioni su

CALDANA – Un’opera attesa da trenta anni che il Mutuo Soccorso, una delle associazioni più attive nel Comune di Gavorrano, sta tentando di favorire e di realizzare cercando di finanziarla. Stiamo parlando dell’ampliamento del parcheggio sotto la chiesa di Caldana e del collegamento con via Fiume. Si tratta di un’opera che prevede un investimento di circa 300 mila euro.

E all’associazione Mutuo Soccorso, che recentemente si è anche occupata di riqualificare l’edificio che ospita la scuola elementare, non è piaciuto l’atteggiamento dell’opposizione in consiglio comunale. Il Centrosinistra Bene Comune nei giorni scorsi aveva fatto una richiesta di accesso agli atti relativi ad un intervento di pulizia del terreno adiacente al parcheggio esistente. Intervento che era stato realizzato dai volontari dell’associazione.

«Non esistono Titoli né tantomeno permessi rilasciati dall’amministrazione Comunale – spiegano in una nota i rappresentanti del Muto Soccorso -, in quanto nel terreno agricolo privato in oggetto, è stata messa in atto una semplice operazione di pulizia e rimozione di sterpaglie e rovi, effettuato con l’ausilio di un trinciaerba coadiuvato dai volontari dell’Associazione Mutuo Soccorso Caldana, che hanno ripristinato quello che è sempre stato un passaggio pedonale fin dagli anni 40 come risulta evidente dalle ortofoto storiche e dalla CTR stessa».

«Risulta evidente – aggiungono – che non esistono “ditte” che vi hanno lavorato, ne tantomeno esistono “rifiuti speciali” derivanti da ipotetici terreni rimossi e smaltiti “chissà dove”, in quanto la regolarizzazione del terreno è stata strettamente pertinente e limitata all’esercizio dell’attività di pulizia».

«Si precisa inoltre che nell’area in oggetto non vi insistono vincoli paesaggistici ne tantomeno idrogeologici,e che i proprietari risultano esser circa 20 eredi di una nostra compaesana defunta».

«L’ intervento sopra descritto è stato proposto e realizzato dall’Associazione Mutuo Soccorso Caldana, senza l’autorizzazione dei proprietari dell’area, in quanto a far data febbraio 2002 aveva stipulato un Contratto di comodato d’uso gratuito con colei che al tempo era la proprietaria, per far fronte ad eventuali interventi di pulizia ed uso del suolo, e visto che da circa 2 anni la sopracitata associazione sta cercando, con molte difficoltà, di finanziare un progetto con annessa realizzazione di opera Pubblica denominata ”ampliamento parcheggio sotto la chiesa e collegamento con via Fiume” al fine di limitare le incognite e di conseguenza ridurre i costi, risultava indispensabile effettuare un rilievo di dettaglio e sondaggi geologici. Si ricorda che lo stesso progetto è stato propagandato negli ultimi 25-30 anni da chiunque si fosse candidato a Sindaco del Comune di Gavorrano».

«Purtroppo l’atteggiamento di Centrosinistra Gavorrano Bene Comune, crea ulteriori ostacoli ad un percorso (burocratico) di per sé molto complesso, dove gli unici che subiranno le conseguenze di questa iniziativa saranno i nostri amati compaesani e naturalmente l’Associazione Mutuo Soccorso Caldana i quali naturalmente ne prendono atto».

Il Mutuo Soccorso infatti da anni svolge un’attività di cui beneficia tutta la comunità. «Ricordiamo che la stessa Associazione, negli ultimi anni ha realizzato molti interventi nel paese di Caldana; dalla ristrutturazione del vecchio Teatrino, alla costruzione del rimessaggio delle ambulanze, installazione dei giochi per bambini presso il parco pubblico, passando per la ristrutturazione del vecchio Frantoio Maiani alla messa in sicurezza e la riapertura degli impianti sportivi presso il centro del paese e molto altro ancora, il tutto con impegno e sacrificio dei volontari che in 40 anni di storia hanno saputo fare ciò».

Infine l’invito da parte del Mutuo Soccorso a rivolgersi ai suoi responsabili per ottenere un chiarimento dai diretti interessati. «Si invita pertanto il Centrosinistra Gavorrano Bene Comune a chiedere chiarimenti in merito direttamente all’associazione facendo riferimento in particolare a Riccardo Maestripieri e Paolo Bindi».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.