Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Capolinea degli autobus, Marrini: «La giunta non ripeta errori del passato»

FOLLONICA – «Nei prossimi mesi si deciderà il futuro di via Amendola e di conseguenza anche quello di piazza della Stazione. Il Comune di Follonica si è infatti aggiudicato i finanziamenti regionali per la sistemazione della parte retrostante la stazione ferroviaria. Sono previsti interventi per migliorare la viabilità. Sempre in quest’ambito, come hanno potuto spiegare i tecnici e gli amministratori, sarà valutata la possibilità di spostare proprio in via Amendola la stazione degli autobus, che oggi si trova dall’altra parte dei binari, in piazza Don Minzoni». Il capogruppo consiliare di Forza Italia Sandro Marrini, introduce così la questione.

«A questo proposito noi di Forza Italia capiamo le istanze dei residenti che lamentano la presenza dei mezzi urbani ed extraurbani che affollano la zona, con i relativi disagi dovuti al traffico e ai rumori: quell’area infatti non è adatta a ospitare quel tipo di servizio – aggiunge Marrini -. Chiediamo quindi al sindaco Andrea Benini e ai suoi assessori di valutare al meglio dove spostare la stazione degli autobus, provvedimento senza dubbio necessario: visto che il provvedimento dovrebbe essere imminente, vorremmo che la giunta non ripetesse gli errori del passato andando a congestionare altre zone strategiche per la viabilità o dove ci sono condomini. E’ indispensabile che ci sia spazio sufficiente».

«Chiediamo quindi di valutare, oltre all’area delle fontanelle pubbliche, anche la possibilità di spostare il capolinea degli autobus nel parcheggio vicino al campo sportivo della 167 Ovest, dove prima sorgeva la chiesa dei Santi Pietro e Paolo. Sarebbe l’occasione per riqualificare un grande piazzale che ha bisogno di interventi. L’ascolto dei cittadini in questo caso sarà indispensabile per non cadere nei problemi riscontrati in piazza Don Minzoni – conclude Marrini -. Inoltre chiediamo chiarezza sui tempi: quanto si dovrà aspettare ancora per il trasloco dalla zona della stazione? Da anni i residenti combattono con gli stessi disagi, per non parlare del fatto che la piazza dovrebbe avere un aspetto differente, più curato, visto che accoglie chi arriva in treno nella nostra città».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.