Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Follonica si tutelano i delfini: il Comune aderisce al santuario Pelagos

Più informazioni su

FOLLONICA – L’amministrazione comunale di Follonica, con deliberazione di Giunta comunale, ha aderito alla Carta di Partenariato del Santuario Pelagos. Con tale adesione anche Follonica ha manifestato la volontà di salvaguardare la presenza dei mammiferi marini nello specchio di mare antistante la città del golfo. Tale progetto, denominato Progetto Pelagos, nasce dalla IV Conferenza delle parti del Santuario per i mammiferi marini del Mediterraneo – Santuario Pelagos, tenutasi a Monaco nell’Ottobre 2009.

Già in quella data la Conferenza aveva adottato le raccomandazioni da attuarsi aderendo alla “Carta di Partenariato Pelagos-Comuni del litorale”, che consistono nella volontà di partecipare e contribuire nelle loro azioni, e secondo la loro dimensione, all’implementazione operativa di tutte le misure utili alla conservazione dei mammiferi marini del Santuario Pelagos.

La Carta ha già registrato l’adesione molti Comuni francesi e italiani, tra cui molti anche toscani , come Viareggio, San Vincenzo, Campo nell’Elba, Rosignano Marittimo, Marciana Marina, Capraia Isola, Piombino, Porto Azzurro, Bibbona, Livorno, Cecina, Castagneto Carducci, Grosseto, Castiglione della Pescaia.

“Questa adesione – dice l’assessore con delega al mare Alberto Aloisi  – segna un momento importante per questa parte di costa maremmana, che negli anni era rimasta in una sorta di limbo rispetto a questo progetto: adesso anche Follonica attua le buone pratiche per non ostacolare il transito dei cetacei nel nostro mare, transito che può avere difficoltà di convivenza con le attività motonautiche nei tratti di passaggio dei mammiferi. Pelagos è un progetto trasfontaliero, nato a Nizza: i mammiferi non conoscono confini, e il nostro golfo è una unica unità fisica, quindi l’importanza di questa nostra adesione sta anche in una affermazione politica che conferma la voglia di ragionare su problemi condivisi in modo unitario, senza confini, come senza confini è il transito e la rotta dei mammiferi nel nostro mare. Follonica era un po’ isolata rispetto a questo tipo di valutazione per il progetto Pelagos, così come lo era Scarlino, infatti insieme abbiamo iniziato un percorso di approfondimento e con questa adesione formale Follonica ha effettuato una prima azione importante, riconoscendo una valore anche simbolico al progetto europeo: ritrovarsi in azioni comuni per gestire il territorio in modo coordinato”.

“L’adesione di Follonica alla Carta di Partenariato del Santuario dei Cetacei Pelagos ė senza dubbio un’ottima notizia per il territorio – ha commentato il sottosegretario all’Ambiente, Silvia Velo -. Aumenta l’impegno delle Autorità locali nel realizzare interventi che riducono gli impatti ambientali provenienti dalla terra, in particolare gli inquinamenti, e si sviluppano comportamenti virtuosi e responsabili nella cittadinanza” ha concluso Velo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.