Solidarietà

Volley, dopo il caso Matteo chiesta una maggiore flessibilità nei regolamenti

Gao Orbetello Matteo

ORBETELLO – «Sono felice di aver appreso dal presidente Magri che la Federazione ha concesso alla società Pallavolo Orbetello di poter avere due dirigenti in panchina in modo tale da permettere a Matteo di essere sempre vicino alla squadra». E’ quanto dichiarato da Federico Gelli, deputato Pd dopo l’incontro con il presidente della Federazione Italiana Pallavolo Carlo Magri. Il deputato aveva scritto al sottosegretario Luca Lotti per chiedere maggiore flessibilità nei regolamenti dopo quanto avvenuto Firenze durante una partita di pallavolo della squadra volley di Orbetello, in cui Matteo, ragazzo di vent’anni e con la sindrome di down, era stato allontanato dalla panchina.

«Lo sport deve essere uno strumento di integrazione soprattutto per ragazzi che come Matteo rischiano di essere messi da parte a causa della propria disabilità. Prima di applicare i regolamenti alla lettera è necessario dimostrare buonsenso e sensibilità con un ‘attenzione particolare soprattutto quando ci troviamo di fronte a situazioni così delicate. Voglio ringraziare il presidente Magri per la disponibilità e l’attenzione immediata che ha dimostrato verso quanto successo. Sono onorato di accogliere il suo invito e alla prima occasione utile sarò ad assistere ad una partita della Nazionale per sostenere insieme il tricolore accanto a Matteo e anche a mio figlio, giocatore e grande appassionato di volley».

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI