Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Casalone, Bonifazi «Si realizzi quanto spetta ai residenti: scuola e centro polifunzionale»

Più informazioni su

GROSSETO – “Il tema delle grandi lottizzazioni, degli oneri di urbanizzazione e del loro peso economico e sociale e, in generale, delle grandi scelte urbanistiche del passato, è da tempo un argomento di discussione” afferma il sindaco di Grosseto Emilio Bonifazi. “L’Amministrazione comunale si dibatte da anni tra le richieste legittime dei cittadini e il senso di responsabilità rispetto alle conseguenze della crisi economica sul comparto edile, consapevole che scelte più nette avrebbero provocato danni irreparabili all’economia cittadina e, alla fine, a coloro che compravano e comprano le case”.

“Un esempio è quello del Casalone. Nei prossimi mesi potrebbe partire per il Consorzio Acli il concordato preventivo in continuità. Faccio quindi un appello ai due commissari giudiziali che gestiscono questo delicato passaggio e lo faccio per chiarezza – precisa Bonifazi -. Il Comune ha fatto in questi anni ciò che doveva. Esiste una convenzione e, pur tra i soliti ritardi burocratici, abbiamo preso in carico la manutenzione dell’area ma adesso chiediamo che vengano fatte le tre cose fondamentali previste dalla stessa convenzione e che sono necessarie per dare un’anima a un quartiere con migliaia di residenti. Nel dettaglio chiediamo che i lavori per la realizzazione della scuola, attualmente interrotti, riprendano e arrivino rapidamente a conclusione. Va realizzato il Centro polifunzionale che garantisca spazi pubblici e di aggregazione. E va anche piantumata l’area recintata di via De Filippo”.

“Siamo consapevoli delle difficoltà del Consorzio, come lo siamo stati negli anni passati dove abbiamo scelto di salvaguardare gli interessi delle parti e di non adottare provvedimenti che avrebbero definitivamente paralizzato tutto. Ma adesso chiediamo almeno che venga realizzato quello che spetta ai residenti del Casalone; nell’assemblea dei creditori che si riunirà a gennaio sarà questa la linea che adotteremo, perché noi saremo lì proprio in rappresentanza dei cittadini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.