Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incompatibilità e aree Peep, Biliotti chiede la commissione di controllo

GROSSETO – Dopo il voto in consiglio e le polemiche di questi giorni sul caso della delibera delle aree Peep interviene il consigliere comunale Saimo Biliotti che chiede la convocazione della quinta commissione di controllo e garanzia.

«Considerata l’importanza della delibera – scrive Saimo Biliotti – avente per oggetto il riconoscimento della legittimità del debito fuori bilancio in favore delle signore Cavalli e conseguente approvazione dell’atto di transazione relativa PEEP Pizzetti sono io a chiedere la convocazione della Quinta Commissione di controllo e garanzia. Questo balletto di voci, ipotesi e allusioni mi ha stancato. Non ho motivo di temere il confronto con nessuno e sono disposto ad ascoltare tutti i consiglieri comunali che intendano confrontarsi sulla vicenda della mia incompatibilità relativa alla vicenda Peep Pizzetti».

«Tutti i commissari della seconda commissione e molti se non tutti i membri del consiglio comunale conoscono quale sia il lavoro che faccio da oltre venti anni per vivere. In merito alla delibera non ho infatti mai espresso un voto né in commissione che in consiglio comunale. Come Presidente della commissione competente, mi sono adoperato perché si svolgesse il giusto percorso convocando le riunioni necessarie nel rispetto rigoroso del mio ruolo istituzionale al fine di favorire un partecipato e trasparente dibattito. Appena l’argomento è entrato in Consiglio comunale mi sono allontanato dall’aula senza nemmeno partecipare alla discussione motivandolo. Un comportamento di assoluta chiarezza, trasparenza e di attaccamento all’istituzione che sfido chiunque a contestare».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.