Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Porto chiuso a Talamone per le barche più grandi: il fondale è troppo basso foto

Più informazioni su

TALAMONE – Brutte notizie per tutta la nautica maremmana, già alle prese da tempo con la grave crisi del settore che interessa tutte le categorie di imbarcazioni del settore diportistico. Da sabato mattina, 14 novembre, il porto di Talamone è stato interdetto alla navigazione delle imbarcazioni più grandi, sia a vela che a motore, per circa la sua metà a seguito di una ordinanza emessa dall’ufficio circondariale marittimo di Porto Santo Stefano e firmata dal comandante, Tullio Arcangeli.

Una decisione che, va ricordato, ha fatto seguito ad alcune comunicazioni avvenute tra Guardiacostiera e Comune di Orbetello nel recente passato in cui lo stesso ufficio locale di Talamone segnalava l’esistenza del fondale troppo basso nella parte a nord del porto, quella sulla sinistra della boa verde di entrata per chi guarda verso il mare. Comunicazioni che avevano avuto un primo effetto di allertare la Regione Toscana, che aveva poi stanziato dei fondi il cui iter di utilizzo non ha poi più avuto sviluppi utili per risolvere la situazione in tempi celeri.

porto talamone

Dunque, come si legge nel documento della capitaneria di porto, la navigazione nella metà settentrionale del porto che riguarda sei pontili e tre campi boe sarà limitata nel modo seguente: la zona dei pontili, dall’altezza della boa verde in entrata fino al pontile del circolo “Amici di Talamone”, sarà permessa solamente alle imbarcazioni con pescaggio non superiore ai 90 cm., mentre nella zona delle catenarie che stanno più verso il mare il limite sarà di soli 50 cm. E’ chiaro che, a questo punto, fino a che non si riuscirà a dragare il fondale e riportarlo su profondità più elevate, almeno 150 imbarcazioni di quelle che solitamente ormeggiano in quella parte nel porto garibaldino saranno costrette ad emigrare altrove con un danno economico per la comunità talamonese conseguente che sarà tanto grande quanto sarà lunga la durata del divieto.

Ecco il link dell’ordinanza: http://www.guardiacostiera.gov.it/porto-santo-stefano/Documents/Ord.%20n.%20169-2015%20del%2014.11.2015.pdf

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.