Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

«Spiaggia meno lunga per gli stabilimenti». Aquino chiede una variante al comune

Più informazioni su

GROSSETO – Ridurre la metratura lineare a disposizione degli stabilimenti balneari sulle spiagge di Follonica. La proposta è del consigliere Francesco Aquino (Gruppo misto). Un’idea che parte dalla considerazione che grazie ai lavori anti erosione adesso le spiagge del Golfo sono tornate a misure accettabili e non ci sarebbe più bisogno della maggiore estensione lineare concessa in passato.

«Credo che sia opportuno che l’Amministrazione Comunale intervenga nel predisporre una variante di settore che consenta una giusta ridistribuzione dell’arenile».
«Al riguardo, ritengo che sia doveroso rivedere le decisioni assunte in termini di utilizzo dell’arenile al tempo in cui, a causa dell’erosione costiera, per compensare la perdita di spiaggia subita in profondità venne concesso alle imprese balneari un aumento provvisorio di metratura lineare necessaria al mantenimento ed alla salvaguardia dei posti di lavoro negli stabilimenti balneari».
Considerato che è stato recuperato quanto perso a suo tempo mi sembrerebbe giusto che la variante che l’Amministrazione Comunale si accinge a varare riportasse gli stabilimenti a usufruire della metratura iniziale superando la provvisorietà delle decisioni di allargamento a suo tempo assunte».
«Ciò consentirebbe di  recuperare spiaggia pubblica per la cittadinanza e contemporaneamente prevedere una nuova struttura balneare da gestire nella forma della cooperativa giovanile che,  in un momento di grande crisi occupazionale in cui sempre più i ragazzi follonichesi sono costretti a migrare per lavoro, consentirebbe nuova occupazione ed  una nuova imprenditoria locale.»
«Allo stesso tempo credo che sia giusto risolvere la questione dell’area attrezzata per gli invalidi spostandola così come previsto e votato nel Regolamento Urbanistico la scorsa legislatura».
«In questo modo si potrebbe, infatti, consentire un accesso migliore alla struttura per le persone con difficoltà motorie, ma anche un utilizzo migliore per le  cooperative sociali le quali disporrebbero di parcheggi nelle prossimità e dalla possibilità di migliorare il soggiorno dei bagnanti utilizzando la pineta intorno alla Ex Colonia Marina nelle ore più calde del giorno».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.