Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Baratto amministrativo: parte il progetto a Roccastrada. I debiti si pagano con il lavoro

Le domande possono essere presentate fino al 31 dicembre 2015, per ‘saldare’ tributi comunali con lavori di pubblica utilità

ROCCASTRADA – E’ stato pubblicato nei giorni scorsi dal Comune di Roccastrada l’avviso pubblico per raccogliere le manifestazioni di interesse da parte di cittadini interessati al ‘baratto amministrativo’, strumento di aiuto alle fasce deboli della popolazione contenuto nel decreto ‘Sblocca Italia’ del Governo Renzi, con la possibilità di ‘saldare’ tributi comunali già scaduti attraverso lavori di pubblica utilità, piccole manutenzioni e interventi di decoro urbano. Le manifestazioni di interesse possono essere presentate entro il 31 dicembre 2015, secondo i requisiti contenuti nell’avviso, per consentire all’amministrazione comunale di valutare l’importo complessivo da destinare al baratto e il programma degli interventi da attuare attraverso questo strumento.

“La pubblicazione dell’avviso pubblico – spiega il sindaco di Roccastrada, Francesco Limatola – segue l’approvazione del regolamento avvenuta nelle scorse settimane e inizia a dare concretezza allo strumento del ‘baratto amministrativo’ come forma di sostegno alle fasce deboli della popolazione. Questa opportunità, contenuta nel decreto ‘Sblocca Italia’, va ad affiancare altre azioni rivolte a chi sta vivendo, anche sul nostro territorio, una fase di difficoltà socio-economica, a partire dalla cittadinanza attiva e dalla possibilità di avere una riduzione della Tari adottando un cane dal canile comunale. Azioni che vanno tutte nella direzione di un nuovo concetto di welfare, cosiddetto generativo, dove le risorse destinate al sociale non sono più una spesa per l’ente e generano altre risorse, sotto forma di interventi di pubblica utilità. In questo modo, vogliamo essere sempre più vicini, in maniera reale e concreta, ai cittadini e al territorio”.

I requisiti. Il ‘baratto amministrativo’ sarà applicato, in forma volontaria, a contribuenti con tributi comunali non pagati al 31 dicembre dell’anno precedente la presentazione della domanda di accesso al ‘baratto amministrativo’, residenti nel comune di Roccastrada e con un indicatore Isee inferiore a 8.500 euro. Nel caso in cui l’importo totale delle richieste sia superiore all’importo complessivo del ‘baratto amministrativo’, la graduatoria privilegerà le fasce sociali più deboli. Secondo quanto previsto nell’avviso pubblico, inoltre, il destinatario del ‘baratto amministrativo’ opererà a titolo di volontariato, senza sostituirsi a operatori pubblici o di altri enti convenzionati con il Comune.

Gli interventi previsti attraverso il ‘baratto amministrativo’. Gli interventi previsti a Roccastrada attraverso il ‘baratto amministrativo’ riguarderanno la pulizia, la manutenzione e l’abbellimento di aree verdi, piazze e strade, e lavori di decoro urbano, recupero e riuso di aree e beni immobili pubblici, quali scuole o centri civici. Gli interventi avranno carattere occasionale, non continuativo e interesseranno aree e immobili pubblici individuati periodicamente dall’amministrazione comunale o proposti dagli stessi cittadini.

Informazioni. Il regolamento del ‘baratto amministrativo’, l’avviso e la domanda di accesso sono disponibili sul sito internet del Comune di Roccastrada, www.comune.roccastrada.gr.it, e presso l’infodesk al piano terra del Palazzo comunale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.