Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Follonica, rivoluzione del verde: gestore unico e 2,8 milioni per “curare” la città foto

FOLLONICA – Un unico gestore per tutte le aree verdi della città, pinete comprese. Follonica si appresta a varare una mini rivoluzione nella cura e nella manutenzione dei parchi e delle altre zone pubbliche del Golfo grazie al nuovo bando (con scadenza 14 dicembre) che assegnerà ad un’unica realtà la gestione del verde. Sul piatto ci sono più di 2 milioni e 800 mila euro per quattro anni.

Si tratta di un bando che riguarda circa 700 mila metri quadrati di superficie, a tanto ammonta il patrimonio verde di Follonica, e vera novità riguarda il fatto che, rispetto al passato, ci sarà soltanto un soggetto che si occuperà del servizio.

«È un modo per risparmiare – dice il sindaco Andrea Benini – ma sopratutto per rendere più efficiente il servizio». La paroal chiave in tutto questo è «programmazione». «In futuro tutti gli interventi saranno programmati – spiega il vice sindaco Andrea Pecorini – secondo un calendario prestabilito e questo gioverà alla città sia in termini di decoro che di risposte ai cittadini».

benini_pecorini_2014

L’obiettivo infatti è quello di ridurre nel giro di un paio di anni alla metà le segnalazioni dei cittadini: segnalazioni che arrivano in comune e che riguardano magari l’erba alta o l’incuria di alcune zone della città.

Il bando infatti prevede per esempio, e a differenza di quello che accade oggi, interventi sul taglio dell’erba una volta che il manto raggiunge un’altezza di 15 centimetri. «Questo significa – aggiunge Rossano Margheriti, il funzionario del comune – che c’è più un numero fisso di interventi, ma viene garantito il servizio rispetto al risultato».

Stessa cosa riguarda gli alberi di alto fusto, cioè quelli più alti di cinque metri, che in città sono oltre settemila, ovvero ognuno ogni tre abitanti. «Almeno una volta nell’arco del contratto (e quindi 4 anni, ndr) – spiega ancora Margheriti – dovranno essere sottoposti ad una potatura e questo non era mai accaduto nella storia del comune di Follonica».

La gestione del servizio, visti anche i tempi del bando, potrebbe iniziare per l’inizio della prossima primavera. «Per noi – conclude il sindaco Benini – questo rappresenta uno strumento con il quale realizziamo quello che avevamo detto anche in campagna elettorale. Ci saranno infatti interventi programmati e non dovremmo più rincorrere, giorno dopo giorno, le varie emergenze».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.