Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gestioni associate: quando l’unione fa la forza. Insieme Roccastrada, Cinigiano, Civitella e Campagnatico

Via libera del consiglio comunale al protocollo d’intesa fra i quattro Comuni. Riorganizzazione dal 1 gennaio 2016

ROCCASTRADA – Inizia a prendere forma la gestione associata di servizi e funzioni fra i Comuni di Roccastrada, Cinigiano, Civitella Paganico e Campagnatico, che partirà dal prossimo 1 gennaio con l’obiettivo di razionalizzare le risorse disponibili, sia economiche che umane, migliorare la qualità dei servizi rivolti ai cittadini e valorizzare le peculiarità del territorio interessato, rendendolo un soggetto più forte di fronte alle istituzioni superiori, dalla Regione al Governo. Ieri, lunedì 9 novembre il consiglio comunale di Roccastrada ha approvato il protocollo d’intesa che segue il documento di intenti già condiviso dalle quattro amministrazioni comunali nei mesi scorsi. Il protocollo ha già avuto il via libera anche a Cinigiano ed entro i prossimi giorni sarà portato all’attenzione dei consigli comunali di Civitella Paganico e Campagnatico.

“Il protocollo – afferma il sindaco di Roccastrada, Francesco Limatola – inizia a dare concretezza alla gestione associata di funzioni e servizi fra Roccastrada, Cinigiano, Civitella Paganico e Campagnatico, portando avanti un percorso avviato da tempo per razionalizzare le risorse, migliorare i servizi e la capacità progettuale. In un momento di crescente difficoltà per gli enti locali, dove i tagli sono sempre più pesanti e i limiti per l’assunzione di personale sempre più rigidi, non è più possibile giocare in difesa giustificandosi con politiche di contrazione della spesa, che talvolta sono state inevitabili. Occorre cambiare passo, con una nuova riorganizzazione dei servizi in ambiti più grandi e con economie scala che portino benefici per tutti, dai cittadini agli enti locali. In questo nuovo quadro, il Comune rimarrà sempre il punto di riferimento fondamentale per i propri cittadini”.

“Il territorio compreso fra Roccastrada, Cinigiano, Civitella Paganico e Campagnatico – aggiunge Limatola – va dalla pianura all’alta collina, ma è molto simile sotto l’aspetto sociale, ambientale, economico e culturale. Unendo le risorse, le competenze e le esperienze di ogni Comune potremo dare risposte migliori ai cittadini e valorizzare la nostra area, il suo patrimonio storico, culturale e ambientale e le sue eccellenze enogastronomiche. Uniti, inoltre, potremo candidarci in maniera compatta di fronte alle istituzioni superiori. Dal 1 gennaio 2016 tutto questo diventerà realtà, in una data che segna l’inizio dell’esercizio finanziario per il nuovo anno ed è necessaria per accedere alla programmazione regionale dei Fondi Europei e, in modo particolare, del Piano di Sviluppo Rurale per l’agricoltura”.

Servizi, funzioni e progetti con la gestione associata. La gestione congiunta di servizi e funzioni riguarderà, in una prima fase, settori quali personale, sistemi informatici, ufficio gare, Suap Sportello unico per le attività produttive, Protezione civile e la gestione del territorio e dell’ambiente. Le quattro amministrazioni comunali, inoltre, svilupperanno progetti in forma associata in ambito sociale, ambientale, economico, culturale e dell’innovazione. Tra i principali, già previsti, figurano il progetto per la promozione delle produzioni agricole locali e della cosiddetta ‘economia del verde’, con la realizzazione e la promozione di un sistema di trekking e valorizzazione delle Riserve naturali, delle eccellenze floro faunistiche e delle vie d’acqua; un nuovo sistema di welfare per dare risposte innovative a servizi oggi in crisi o a nuovi servizi necessari ai territori, dagli uffici postali ai servizi sanitari; l’estensione del progetto ‘Scuola senza zaino’ ai quattro Comuni; una crescente ‘cultura del teatro’ attraverso le competenze sorte attorno al Teatro comunale dei Concordi di Roccastrada e una promozione culturale in generale, oltre alla crescita dei servizi on line, con il progetto regionale sulla banda larga e una piattaforma comune rivolta ai quattro Comuni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.