Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grosseto-Ostiamare, le interviste: «Abbiamo giocato per il mister»

Più informazioni su

GROSSETO – Torna al successo il Grosseto che batte per 3-1 l’Ostiamare pur soffrendo dopo aver dominato fino al 2-0. Proprio questo è il tema principale in sala stampa: «E’ un difetto che abbiamo, dobbiamo migliorare su questo aspetto. Impossibile soffrire così in questo tipo di partite. Loro il primo tempo non hanno fanno niente, poi una volta trovato il gol hanno buttato questi palloni in area a cercare Vano – spiega Giacomarro -. Partita si poteva chiudere prima senza aspettare l’ultimo. Il problema nostro non è in casa, abbiamo dimostrato sempre di giocare a calcio, costringendo gli avversari sulla difensiva, soffriamo di più in trasferta. Non bisogna sprecare troppe energie per la fase offensiva, perché esiste anche quella difensiva. Oggi abbiamo dosato meglio le energie».

La classifica adesso è più corta: «Non cambia niente per noi. Piuttosto abbiamo tre partite importanti per arrivare bene al mercato – aggiunge Giacomarro -. Ancora ci sono molti scontri diretti e un livellamento verso l’alto, non c’è la squadra che ammazza il campionato».

«A forza di guardare in allenamento Zotti, sono riuscito ad imitarlo – dice un Nikola Olivieri soddisfatto -. Sono contento per il gol, ma anche per il mister, abbiamo dimostrato che siamo tutti con lui. Potevamo chiudere diversamente la partita, ma alla fine sono tre punti importanti. Facciamo tanta fase offensiva, ma possiamo fare di meglio, segnando di più. Per il resto c’è da curare la fase difensiva sulla quale stiamo lavorando. Dedico il gol a Marina, la mia ragazza che è venuta qua a vedere la partita per la prima volta e poi anche a Zotti che è un grande amico».

«Capita che quando prendi gol ti abbassi un po’ e non riesci a fare quello che sai fare – aggiunge Vincenzo Platone -. Oggi però abbiamo imparato un’altra cosa, ovvero che uniti siamo in grado di soffrire per ottenere il risultato finale. Giochiamo per vincere, ma tutta quest’ansia non ci fa bene, non occorre guardare la classifica, ma dobbiamo andare avanti con la massima tranquillità».

Si toglie un peso Riccardo Maciucca con una buona prestazione dopo l’errore di Arzachena: «E’ stata una settimana difficile, ma oggi è andata molto meglio. Credo che da parte del mister ci sia stata una critica costruttiva nei miei confronti. E’ sempre meglio fare la partita, ma abbiamo visto che ci sono dei momenti in cui c’è da soffrire e oggi lo abbiamo fatto».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.