Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Maremma che eccelle: Krampus, l’horror di Natale, con le voci grossetane

GROSSETO – Sarà un Natale horror per lo Studio Enterprise. Malgrado le apparenze però, non si tratta di un incubo, ma di un vero e proprio sogno. Chiara Lippi e Martina Cornacchia, allieve del corso di formazione professionale dello Studio Enterprise, scuola di teatro e doppiaggio diretta da Alessandro Serafini, saranno impegnate nel film “Krampus”.

Le voci al femminile dello Studio Enterprise sono state selezionate da Fabrizio Pucci per doppiare le due co-protagoniste del film, vale a dire Jordan e Stevie, adolescenti e componenti della famiglia coinvolta nella terrificante vicenda. La pellicola è in uscita nei cinema italiani nel periodo natalizio. Si tratta di un film molto atteso, per la regia di Michael Dougherty. Il lato oscuro del Natale avrà tra i protagonisti Adam Scott, Toni Collette, David Koechner e Allison Tolman.

La trama narra le vicende di una litigiosa famiglia alle prese con le festività natalizie. Il giovane Max è disilluso e volta le spalle al Natale. Il ragazzino non sa che questa mancanza di spirito delle feste ha già scatenato l’ira di Krampus, un’antica forza demoniaca il cui compito è quello di punire i non credenti. Con l’arrivo di Krampus le amate icone delle festività prenderanno vita propria, assediando la casa della litigiosa famiglia, fino a farli lottare l’uno per l’altro con l’intento di avere una minima speranza di sopravvivenza.

Fabrizio Pucci, docente dello Studio Enterprise e direttore di doppiaggio del film, ha seguito il percorso professionale delle due allieve della scuola grossetana e ha deciso di convocare le ragazze, ritenute idonee per ricoprire il significativo ruolo. Non è la prima volta che questo tipo di esperienza è affrontata dai corsisti della scuola diretta da Alessandro Serafini, ma c’è da sottolineare che questa chiamata rappresenta un ulteriore salto di qualità, oltreché una possibilità di inserimento lavorativo nell’affascinante mondo dei doppiatori. La notizia è stata accolta con grande entusiasmo da parte dello Studio Enterprise, nella scuola, infatti, fervono già i preparativi per assistere alla prima del film.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.