Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Donati preoccupato per Grosseto. «Il Pd regionale supporti l’azione della segreteria provinciale»

GROSSETO – Attenzione, quella delle prossime elezioni è una sfida in cui il Pd si gioca molto. Si potrebbe riassumere così l’intervento di Marco Donati, presidente della direzione provinciale del Pd, che si dichiara preoccupato per il clima grossetano in vista delle amministrative.

«Il Pd ha risorse umane e progettuali per vincere in tutti e cinque i comuni che vanno al voto; con unità e lungimiranza non le disperderemo. Non sono preoccupato per le sorti del Pd o dei suoi esponenti, ma per le sorti dei cittadini nei comuni che vanno al voto, soprattutto per Grosseto, che col superamento delle Province è più che mai il baricentro di tutto il territorio.
Solo una coalizione di forze che abbia nel Pd il suo perno può gestire una fase economica e istituzionale così complessa e garantire ai cittadini governi stabili e lungimiranti, capaci di visione sovracomunale».

«Servono percorsi chiari, trasparenti e condivisi nell’individuazione delle candidature e un progetto politico in grado di amplificare i segnali di ripresa economica, restituendo protagonismo alla Provincia, col supporto dell’importante ruolo che Leonardo Marras svolge in Regione e il contributo di Luca Sani, punto di riferimento del territorio a Roma«.

«Il Partito Democratico ha le capacità di guidare questo processo ed affrontare unitariamente questa fase. Ma data la complessità delle sfide in campo occorre che la segreteria regionale supporti e affianchi il segretario territoriale in questo difficile percorso in modo chiaro e diretto per superare le eventuali criticità e rispondere alle varie sensibilità che il nostro territorio esprime facendo sintesi di un quadro politico eterogeneo».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.