Quantcast
Dopo il 90°

La debacle del Grosseto. Giacomarro: «Usciamo ridimensionati»

Grosseto-Viterbese

ARZACHENA – E’ un 4-0 che inevitabilmente lascerà il segno. La debacle di Arzachena assomiglia ad una Waterloo dai colori biancorossi. Anche il tecnico Giacomarro, nel dopo gara, non risparmia critiche ai suoi: «Il risultato è eccessivo, stavamo facendo grandi sforzi per raggiungere il pareggio. L’errore fatale ha prodotto 2-0, i ragazzi sono andati in bambola, giocavamo molto alti, concedevamo almeno 50 metri ai nostri avversari. Non abbiamo sfruttato almeno un paio di palloni importanti per raddrizzare il risultato. Era una gara equilibrata poi è arrivato l’errore del 2-0 gli under sono andati in bambola, i grandi sono stati avvolti nel torpore. Usciamo ridimensionati perché abbiamo dimostrato poco carattere, in campo ho visto gente paurosa e titubante».

Al cospetto di una brutta sconfitta prova a metterci la faccia il difensore Daleno: «Non abbiamo fatto bella figura, ma ci mettiamo la faccia e ci prendiamo le nostre responsabilità. Si poteva perdere in maniera diversa, adesso non possiamo mollare e non ci dobbiamo nascondere, per i tifosi e la società. Loro sono una buona squadra che merita primo posto».

Soddisfatto, ovviamente, il tecnico Giorico: «Alla vigilia non potevo pensare di battere il Grosseto con questo risultato, avevamo preparato bene la gara, cercando di bloccarli sugli esterni, dove loro hanno sfondato pochissimo. Siamo stati bravi, abbiamo rischiato poco. Vittoria meritata, bravi a tutti, non abbiamo mai mollato un pallone».

Intanto per il difensore del Grosseto Baylon, uscito anzitempo dal rettangolo di gioco, si parla di una possibile frattura alle costole, un problema che potrebbe tenere fuori per diverso tempo il giocatore.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI