Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Comune “regala” la frutta agli studenti: una colazione che fa bene

Più informazioni su

SCARLINO – Lunedì 2 novembre parte il progetto “Fatti un frutto” nelle scuole scarlinesi. Il comune di Scarlino ha ideato e finanziato l’iniziativa che consiste nella distribuzione giornaliera di frutta fresca a metà mattina a tutti gli alunni delle Scuole: lementare di Scarlino, elementare di Scarlino Scalo e media di Scarlino, l’iniziativa è attiva dall’inizio dell’anno scolastico alla scuola materna di Scarlino Scalo.

L’obiettivo è quello di favorire le abitudini alimentari corrette mediante il consumo di prodotti freschi. Spesso per abitudine i ragazzi sono soliti consumare snack industriali e bibite zuccherate, forse non sappiamo che sono piene di additivi e coloranti e sono una delle principali cause dell’obesità e che le merendine annoverano quasi tutte l’olio di palma fra i loro ingredienti, che per produrlo ogni anno, sono abbattute ampie superfici di foresta pluviale.

“Se uno spuntino a metà mattina ci deve essere – dice l’assessore alla scuola Mencuccini – sono sconsigliati la pizza., la schiaccia, prodotti dolci e salati confezionati, panini con salumi, perché ricchi di grassi saturi nascosti e per l’eccesso di calorie. Il tradizionale spuntino dovrà essere costituito preferibilmente da frutta fresca o disidratata, o latte o latte e cacao in brik, 0 2 o 3 biscotti secchi, o confezioni monodose di cereali soffiati o integrali. No bevande gassate, nervine, decaffeinate o deteinate, perché troppo ricche di zuccheri semplici , come da quanto indicato nelle linee di indirizzo nazionali per la ristorazione scolastica.”

Il sindaco sottolinea che questa iniziativa a favore dei ragazzi è un ulteriore impegno del comune di Scarlino a favore di stili di vita sani e sostenibili.

“L’iniziativa parte in modo sperimentale per l’anno scolastico 2015/2016. Sarà verificato il gradimento e la riuscita mentre per la scuola materna il progetto è legato all’appalto del servizio mensa e durerà per i 5 anni dell’affidamento. Confidiamo nella collaborazione dei genitori e degli insegnanti per la riuscita dell’iniziativa.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.