Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Altra grana Pd. «Simiani parla di trasparenza? Allora si dimetta da Tiemme»

Più informazioni su

GROSSETO – Alla vigilia della presentazione dei dati sul sondaggio Ipsos (domani in via Svizzera saranno resi pubblici i risultati sui candidati a sindaco di Grosseto) dentro al Pd si apre un altro fronte. Tutto interno al partito grossetano.

Andrea Maretti, segretario del circolo Pd Centro, chiede espressamente a Marco Simiani, segretario provinciale di lasciare il suo incarico dal consiglio di amministrazione di Tiemme.

Lo chiede perché, come spiega lo stesso Maretti in una nota, recentemente Simiani ha parlato di trasparenza nel partito e questo sarebbe quinid un atto dovuto.

Quando infatti il Pd approvò nell’assemblea provinciale del febbraio 2014 il documento sul nuovo assetto organizzativo del partito basato sui «soli volontari» nella stessa assemblea «unitamente al passo precedentemente – spiega Maretti – fu approvato anche che non potesse far parte degli esecutivi del partito a nessun livello chi ricoprisse incarichi nelle società partecipate».

«Se chiarezza deve essere fatta – aggiunge Maretti riferendosi alle parole che proprio ieri Simiani ha avuto sulla gestione del partito – crediamo che questa debba essere fatta a 360 gradi, in quanto già in passato il partito ha affrontato violazioni allo statuto per i doppi incarichi elettivi e se questo è, come dice Simiani, un partito trasparente sarebbe opportuno che ponesse termine alle continue violazioni statutarie».

«Sarebbe anche il caso, visto i suoi attuali incarichi, di informare gli iscritti e gli organismi dirigenti del suo operato in Tiemme, di cui è stato Presidente, vista la non assegnazione nella gara regionale dei trasporti».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.